Ed è arrivato finalmente il momento di iniziare questo attesissimo campionato 2017-’18. Per la ciurma del comandante Garavaglia si inizia col botto, a Mozzanica infatti arriva la Juventus Women targata Rita Guarino, nuova grande forza della serie A, alla quale si affaccia per la prima volta, ma già con grandi ambizioni.

In estate la società bianconera ha spostato gli equilibri precedenti del nostro panorama, entrando sul mercato con operazioni massicce. La dirigenza ha messo a disposizione dell’ex CT della nazionale Under 17 uno scacchiere invidiabile, portando in Italia alcune giocatrici straniere di indubbie qualità, quali le nazionali finlandesi Tuija Hyyrynen e Sanni Franssi, l’attaccante neozelandese Katie Rood e l’ex centrocampista di Liverpool e Manchester City Katie Zelem. Nomi altisonanti che vanno ad aggiungersi a quelli delle ex Brescia Bonansea, Salvai, Gama e Rosucci, più l’infortunata Cernoia, alle eterne Sodini e Franco e a giocatrici che Rita Guarino conosce molto bene per averle avute nelle proprie giovanili azzurre come Boattin, Panzeri, Glionna e Caruso. Il tutto completato dal portiere della nazionale azzurra Giuliani e dall’ex Mozzanica Aurora Galli.

Non c’è che dire, la Juventus si presenta ai nastri di partenza già come una tra le candidate alla vittoria del titolo. Ma le torinesi dovranno fare i conti con la Fiorentina del duo Fattori/Cincotta che di farsi scucire lo scudetto dal petto non ne vogliono sapere, dopo aver già perso una Supercoppa per mano del Brescia, dalla quale escono forse non ridimensionate, ma sicuramente con qualche certezza in meno. La sfida di Forlì ha messo in chiaro un paio di cose: in primis le viola non sono imbattibili e in secundis, nonostante le tante partenze e un undici quasi completamente rinnovato, le rondinelle saranno ancora lì a battagliare per il titolo di campione d’Italia.

A Mozzanica le ex biancocelesti, che sabato esordiranno con la nuova divisa atalantina, stanno ultimando la settimana di lavoro che fa da anticamera alla super sfida contro Gama & Co. C’è molta voglia di iniziare da parte delle nostre, pur consapevoli della forza dell’avversario che si troveranno di fronte. Ma anche la Juve dovrà fare i conti con un campo che riserva sempre sorprese (Fiorentina docet) e con una formazione che anche quest’anno non si accontenterà di un ruolo da comparsa. Mister Garavaglia potrà disporre di tutte le effettive, sono infatti rientrate già da lunedì a tempo pieno tutte le acciaccate. Massimo riserbo sulla formazione e sul modulo da schierare per il tecnico meneghino che nelle ultime uscite ha provato diverse soluzioni. Si punterà sicuramente sulla voglia di migliorare il proprio record di 19 reti in campionato di Bomber Pirone, regina dell’attacco nerazzurro, passando per le invenzioni di Stracchi e Scarpellini e con Gaelle Thalmann pronta a chiudere la saracinesca a doppia mandata.

30/09/2017, Centro Sportivo Comunale di via Aldo Moro. Parte la nuova avventura dell’Atalanta Mozzanica.