In casa Fortitudo Mozzecane, a “L’Altro Giornale” hanno parlato mister Fabiana Comin e il nuovo presidente Giuseppe Boni.

“Diciannove anni di attività nel calcio femminile nel calcio femminile sono un bel traguardo e una grande soddisfazione – ha spiegato il presidente Boni Mi aspetto dalle ragazze miglioramenti concreti, tangibili e impegno costante, perché non mi piace vedere giocatrici anonime, svogliate e demotivate. Dopo tante stagioni da dirigente, diventare presidente rappresenta una responsabilità maggiore, ma cercherò di rimboccarmi le maniche e svolgere al meglio questo nuovo ruolo”.

Queste invece la parole di mister Comin, arrivata alla Fortitudo dopo essere stata il braccio destro di Renato Longega all’AGSM Verona: “Le ragazze che la società mi ha messo a disposizione sono giovani e di talento. E’ proprio quello che avevo chiesto: una rosa da plasmare, da formare a cui trasmettere una mentalità vincente. Le atlete, compresa Alessia Pecchini che ci seguirà dall’Olanda (motivi di studio, ndr), la sottoscritta e il mio staff cercheremo di disputare una bella annata ma non promettiamo risultati, bensì impegno, attaccamento alla maglia e miglioramenti. Per vincere occorre essere uniti e pensare, tutti e tutte insieme, a un unico obiettivo: desideriamo, quindi, fare meglio dalla passata stagione (settimo posto, ndr), essere sempre leali in campo e dare anima e corpo per la società. Far parte della famiglia Fortitudo Mozzecane è un vero onore”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!