Naomi Osaka piange ancora. Alla prima conferenza stampa dopo “il caso” scoppiato al Roland Garros quando decise di rinunciare agli appuntamenti con i media, la tennista è scoppiata a piangere dopo una domanda da parte di un giornalista dell’Enquirer: “Com’è possibile che lei usufruisca di benefici di essere un’atleta di alto livello e non voglia presenziare alle conferenze stampa?“:
Naomi ha iniziato a rispondere ma poco dopo si è fermata e ha iniziato a piangere. La conferenza è stata così interrotta per poi riprendere senza intoppi poco dopo.

Il manager di Osaka, Stuart Duguid ha commentato: “Il tono usato prima dal giornalista è proprio il motivo per cui la relazione tra giocatrice e media sia così tesa al momento. Tutti i presenti su Zoom concorderanno che era sbagliato e con il solo scopo di intimidire”.
A maggio (durante il Roland Garros 2021) Osaka si era presa una pausa dai media “per tutelare la sua salute mentale”, parlando poi espressamente di stress e depressione. Una decisione che le costò una multa e pressioni da parte degli organizzatori, tanto da indurla a ritirarsi al torneo.
Osaka oggi è la seconda tennista più forte al mondo come si evince dall’ultima classifica Wta.