Il Napoli Dream Team, società fondata nel 2011, ha fatto entrare la redazione di persemprenapoli.it all’interno della realtà femminile attraverso un’intervista al direttore generale Andrea Zungri.

Sui problemi che il calcio in rosa trova ad affermarsi in Italia, Zungri spiega: “Il problema culturale esiste sicuramente, ma non è la sola e unica ragione per la quale il calcio negli States è maggiormente affermato. Lì la concorrenza con altri sport come il football americano o il basket ha permesso al soccer di svilupparsi in modo eguale sia nel calcio maschile che in quello femminile. Non si può nemmeno negare che, in una società globale così dipendente dai mezzi di comunicazione, potrebbe bastare dare maggiore visibilità al calcio in rosa su tv, giornali e sulla rete per avvicinare le ragazze a questo sport. Un simile fenomeno capita solo una volta ogni quattro anni con le Olimpiadi, dove sport che per cultura nostrana avvertiamo come meno convenzionale riescono comunque a incontrare l’interesse della gente. Penso che basterebbe questo per garantire una prima affermazione al calcio femminile”.

Sugli obiettivi della squadra: “Il Napoli Dream Team è una società giovane non solo per quanto riguarda la sua fondazione. È sicuramente l’unica squadra a livello nazionale che annovera uno staff di soli ventenni. Nella stagione passata, quella della nostra prima esperienza in Serie B, la rosa era composta quasi esclusivamente dagli stessi elementi che l’anno prima avevano vinto il campionato regionale di Serie C. Il balzo nel campionato nazionale ha avuto bisogno quindi del suo naturale periodo di adattamento. Dopo un anno di esperienza in cadetteria quest’anno siamo sicuramente attrezzati per migliorare il nostro score di 18 punti raccolti la passata stagione con l’obiettivo, nei prossimi anni, di diventare sempre di più il punto di riferimento del calcio femminile a Napoli e in Campania”.

Sul settore giovanile: “Cos’è il settore giovanile per una qualsiasi squadra di calcio si può facilmente racchiudere in una sola parola: tutto! Anche per il Napoli Dream Team è fattore imprescindibile avere un vivaio che possa permetterci di lavorare ora per costruirci in casa le calciatrici di domani. Per questo abbiamo deciso da tempo di concentrare tutte le nostre forze su questo fronte e a brevissimo faremo partire una campagna di promozione all’interno degli istituti scolastici dove faremo conoscere anche alle più piccole tutti i valori sani di cui questo sport è portatore attivo”.

Un consiglio a De Laurentiis per il Napoli: “Credo che l’abnegazione che mette un’atleta di calcio femminile per coltivare la propria passione è qualcosa che difficilmente si può trovare altrove. Oltre agli indiscutibili sacrifici economici e di vita che questo sport comporta per tutte le ragazze che lo praticano, vi è anche una costante lotta contro la discriminazione e l’intolleranza della società. Mi auguro che De Laurentiis faccia suoi questi due valori perché sono convinto che sono quelli che mancano ai suoi calciatori ma soprattutto a lui per permettere a tutto il popolo napoletano di tornare a sognare come un tempo”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!