Costume e società

Nathalie Caldonazzo: “L’incidente non ha fermato la voglia di fare sport. I miei quadri per dire no alla violenza sulle donne”

Figlia della ballerina e coreografa olandese Leontine Snell (ex Bluebell Girls del corpo di ballo del Lido di Parigi), Nathalie Caldonazzo sin da bambina ha avuto la danza e il movimento nel sangue. Neppure il brutto incidente in motorino di cui è stata involontaria protagonista ha fermato la sua voglia di fare sport.
L’ex naufraga de L’isola dei famosi, ha esordito come modella e ballato nei corpi di ballo di alcuni show della Rai, per poi entrare anche a far parte della compagnia del Bagaglino. Per lei cinema e soprattutto tanto teatro negli ultimi anni. Si racconta così a Sportdonna.
Nathalie che rapporto hai con lo sport?
Bellissimo. Sin da bambina ho sempre fatto attività e ancora adesso continuo nonostante dopo l’incidente non sia proprio al top della condizione fisica, ho ancora qualche problema a livello motorio
Il tuo sport preferito?
Ho fatto tanta danza jazz, cross fit e, kickboxing  ma la mia passione è lo sci nautico che ora ho dovuto interrompere“.

Anche durante la gravidanza hai fatto qualcosa?
Assolutamente sì, non sopporto quelle donne che si arrendono e si lasciano andare. A 35 anni incinta camminavo anche quattro ore al giorno, davvero lo consiglio a tutte le neo mamme. Con le dovute attenzioni si può fare attività
Segui qualche dieta particolare?
Si quella dissociata, ormai da tanti anni. Verdura, tanta frutta, the verde, limone, niente formaggi, fritti e dolci. Si può anche non seguire una dieta ma è importante stare attenti a ciò che si mangia e beve“.
Avevi anche provato a lasciare un format particolare legato al Fightfootball…
Un progetto in cui credevo tantissimo, pensavo potesse davvero sfondare questo sport un po’ violento ma molto affascinante, un misto tra box e calcio. Poi le cose non sono andate come volevo, ma chissà…
Muovi il corpo e anche le mani. Hai iniziato a dipingere…
Si da cinque anni e devo dire che i miei lavori stanno avendo un buon successo. A dicembre sarò con Re d’Italia Arte ad una mostra a Miami e il 10 luglio ad un’asta a Montecarlo“.
Che messaggio vuoi trasmettere?
Parlo di violenza sulle donne e di donne sofferenti. Ciò che ho avuto di negativo dalla vita provo a trasformarlo in bello grazie all’arte. Un modo per esorcizzare“.

 

Tre aggettivi per definirti…
Forte, determinata, incostante
Il tuo punto debole…
Mia figlia Mia, di me fa quello che vuole
La parolaccia che usi più spesso?
Testa di c…In macchina divento una iena”
Qual’è l’ultima cosa che fai prima di andare a dormire?
Mi metto una maschera in faccia presa dal frigo
E la prima al mattino?
Ora che siamo in estate mangio il cocomero, in inverno altra frutta
Il tuo sogno ricorrente?
Di andare in scena senza copione, senza sapere nulla di nulla con gli altri che mi guardano straniti: Un incubo!
Hai tatuaggi?
Si cinque, anzi quattro e mezzo perché uno lo sto cancellando. Sono tutti molto piccoli, grandi non mi piacciono


Ti sei mai ubriacata?

Che animale vorresti essere?
Sono  sempre stata convinta di essere stata un animale nella vita passata, hai un rapporto particolare con loro. Vorrei essere un ghepardo
Piatto preferito?
Pasta al pomodoro
Bevanda preferita?
Coca zero“.
Hai mai invidiato qualcuno?
Sì, i miracolati della tv…“.
Hai mai avuto proposte indecenti?
Più volte, sempre rifiutate


Credi nella parità dei sessi?
Penso che non ci debbano essere ingiustizie, ma che l’uomo debba fare l’uomo e la donna la donna“.
Quanto contano i soldi da 0 a 10?
“7”
Gli amici?
“10”
Il sesso?
“8”
La parte del tuo corpo che ti piace di più?
La pancia
E quella che ti piace meno?
“Forse i piedi, troppo grandi”


Come ti immagini tra vent’anni?
Sempre giovane...”
Hai mai odiato qualcuno?
Sì, la persona che mi ha procurato l’incidente facendo un’inversione a U. Non si è neppure fermato per vedere come stessi
Di che cosa hai paura?
Di rimanere povera
Credi negli Ufo?

Sei stata sincera in questa intervista? Da 0 a 10 quanto?
“9”

Potrebbero interessarti anche le nostre interviste alle soubrette sportive: Matilde BrandiJustine Mattera, Federica Fontana  Samantha De Grenet o alle atlete Anastasia Tonelli, Cristiana Rizzelli, Giulia Toti, Roberta Mostarda, Margherita Magnani, Sandra Mairhofer, Ana Ciuchitu, Greta Adami, Rachele Somaschini

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare