Sorrisi per l’Italia anche dal beach volley. Nella finale del torneo femminile alle Olimpiadi Giovanili 2018, Claudia Scampoli e Nicol Bertozzi hanno perso la finale contro le favoritissime e fortissime russe Maria Voronina e Marila Bocharova. Olimpiade di grande livello delle azzurre, che sono arrivate all’ultimo atto dopo aver sconfitto nettamente in semifinale le americane Newberry e Sparks e che però sapevano che avrebbero dovuto compiere una mezza impresa per battere la Voronina e la Bocharova, a livello giovanile vincitrici in lungo e in largo.

La coppia russa parte forte nel primo set dove, complice alcuni errori delle nostre ragazze nonché alcuni ace loro, scava subito un parziale di 1-5. Con pazienza le ragazze azzurre ricostruiscono la propria gara, pareggiano sul 6-6 grazie a due ace conseutivi di Bertozzi e tentano pure un allungo grazie ai muri di Scampoli (14-11). Le russe però non si scompongono e vincono il parziale 21-19. Il secondo set si apre ancora nel segno dell’equilibrio con un 5-5 a segnalarlo, ma le azzurre non sono precise, commettono alcuni errori in palleggio e lasciano scappare via le russe sul 10-6. Le azzurre provano a reagire riportandosi a tre punti di distacco (12-9), ma da lì in avanti le nostre non possono nulla contro Bocharova e Voronina, che scappano sul 20-14. Sembra finita, ma anche per le russe si fa sentire l’emozione e gli errori in attacco della Voronina riaccendono le speranze azzure sul 20-19, ma sulla palla decisiva Bocharova è implacabile e regala alla Russia una medaglia d’oro con un 2-0 (21-19, 21-19) più sofferto del previsto. Per Scampoli e Bertozzi poco da recriminare, escono dal campo a testa alta e portano a casa una medaglia d’argento che lascia ben sperare per il futuro.

PhotoCredit: EXPA/ Florian Schroetter

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!