Il coronavirus non si ferma e così cresce l’ipotesi di posticipare l’Olimpiade di Tokyo 2020. Posticipare non annullare. Per la prima volta il Comitato Olimpico Internazionale prende in considerazione l’ipotesi di uno slittamento anche su pressione di molti comitati olimpici nazionali e federazioni internazionali, che si sono espressi in proposito negli ultimi giorni.
Una decisione definitiva dovrebbe essere presa entro un mese.
Le vite umane hanno precedenza su tutto, inclusi i Giochi – afferma il presidente del Cio, Thomas Bach, nella lettera inviata agli atleti – le vite umane hanno la precedenza su tutto, inclusa la messa in scena dei Giochi. Il Cio vuole far parte della soluzione. Pertanto abbiamo reso il nostro principio guida per salvaguardare la salute di tutti i soggetti coinvolti e per contribuire a contenere il virus. Vorrei  e tutti stiamo lavorando per questo, che la speranza espressa da così tanti atleti, comitati olimpici e federazioni di tutti e cinque i continenti sia soddisfatta. Spero che alla fine di questo tunnel che stiamo attraversando, senza sapere per quanto tempo, la fiamma olimpica sia la luce“.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!