”Dottoressa ho un pensiero fisso: IL CIBO!!!! Il cibo è la mia ossessione ,il mio rifugio, il mio TUTTO!” Quante volte si rivolgono a me pazienti che vivono questa problematica.I cibi che scatenano più facilmente un problema di dipendenza sono quelli ad alto contenuto di grassi e di zuccheri. Un esempio è quello della cioccolata, classico alimento che crea dipendenza.

Ma se alcuni sanno di avere questo disturbo, altri ancora non ne sono a conoscenza. Cosi oggi pongo l’attenzione su un argomento molto delicato: LA DIPENDENZA DA CIBO e desidero evidenziarne insieme a voi i sintomi.
Si tratta di episodi ricorrenti di abbuffate associati ad almeno tre dei seguenti sintomi:
⚠️Mangiare molto più rapidamente del normale.
⚠️Mangiare fino a sentirsi spiacevolmente pieni.
⚠️Mangiare grandi quantitativi di cibo anche se in assenza di appetito o fame.
⚠️Mangiare in solitudine per vergogna.
⚠️Provare disgusto verso di sé, depressione, e senso di colpa dopo ogni episodio.
☝️Sono causati da due fattori:
👉Fattore biologico.
Diete restrittive o privazioni di un determinato nutriente (spesso carboidrati), in questi casi si innesca un DISORDINE ALIMENTARE andando ad innescare false credenze e abitudini alimentari malsane.
👉Fattore Psicologico.
Ideali di perfezione per compiacere gli altri, passioni represse, desideri inespressi, dove nel CIBO il nostro piacere e la nostra insoddisfazione trova rifugio.
Ridurre lo stress, fare più sport, distrarsi al momento di aprire il frigo sono tutti piccoli consigli ma è necessario andare a fondo del problema. Un lavoro psicologico con un Esperto è la soluzione, lavoriamo insieme su false credenze ,falsi miti e sulla correzione di abitudini alimentari malsane radicate e comportamenti disfunzionali legati.
Individuare i sintomi del l’ossessione da cibo è intanto un modo per prenderne consapevolezza e iniziare a lavorarci è un primo passo verso la guarigione!
📩ildiariodimary.80@outlook.it
Dott.ssa Maria Amore

Segui la nostra sezione Salute & Benessere dalla home

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!