Pallanuoto

Pallanuoto femminile / L’Equipe Orizzonte è campione d’Italia!

L’Ekipe Orizzonte Catania batte la SIS Roma 6-3 e vince il ventesimo scudetto della sua storia riconquistando il titolo dopo otto anni. La finale del trentacinquesimo campionato femminile si è giocata alla piscina Plaia di Catania gremita da oltre 1400 persone in un ambiente davvero bello.


La vittoria arriva grazie al break risolutivo piazzato tra il terzo e quarto periodo, quando la Roma aveva già rimontato due reti (3-3): Marletta in superiorità, Bianconi (palomba) e Ioannou (doppietta) decidono il match scudetto.
La SIS Roma, vincitrice della Coppa Italia e protagonista di una stagione fantastica, deve recriminare soprattutto per il deficitario apporto in superiorità numerica: 0/8 contro 3/9.
Per le etnee è il secondo trofeo stagionale dopo la coppa LEN.
E’ il fruttto del lavoro degli ultimi otto anni – commenta Martina Miceli, al primo titolo da allenatrice- Penso ai due scudetti persi contro il Padova e quello a Civitavecchia contro il Rapallo. Penso a quello vinto dall’Imperia che avevamo battuto di otto reti in coppa campioni con noi fuori ai quarti di finale. Da giocatrice sai che entri in acqua e dai il massimo insieme alle tue compagne. Da allenatore il grosso del lavoro è dietro le quinte. Dal 12 maggio dello scorso anno che stiamo lavorando per vendicare quella finale. Era un pensiero fisso e l’abbiamo esorcizzato. La partita è stata combattuta fino all’ultimo, una battaglia ogni secondo. L’abbiamo vinta in difesa giocando l’inferiorità benissimo e con Giulia Gorlero che ha fatto la differenza in porta. Lei mi ricorda tantissimo Cristiana Conti con con ho condiviso tante gioie da giocatrice. Ho fatto i complimenti a Marco Capanna, da romana sono contententa che una realtà come la SIS stia crescendo“.

Al terzo posto della Final Six UnipolSai si piazzano le campionesse uscenti della Plebiscito Padova che avevano battuto il Rapallo per 11-4. LEGGI QUI

Ekipe Orizzonte-SIS Roma 6-3 
Ekipe Orizzonte: Gorlero, Ioannou 2, Garibotti 1, Bianconi 1, Aiello, Spampinato, Palmieri, Marletta 1, Van Der Sloot 1, Koolhaas, Riccioli, Santapaola, Condorelli. All. Miceli.
SIS Roma: Sparano, Tabani, Galardi 2, Tori, Motta, Tankeeva, Picozzi, Sinigaglia, Nardini, Di Claudio, Chiappini 1, Fournier, Brandimarte. All. Capanna.
Arbitri: Ferrari e Peris (Cro).
Note: parziali 0-1, 3-0, 1-2, 2-0. Uscite per limite di falli Tabani (R) a 1’59 e Koolhaas (E) a 4’13 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Ekipe Orizzonte 3/9, SIS Roma 0/8. Ammonito per proteste il tecnico Capanna (R) a 3’08 del terzo tempo. Spettatori 1400 circa. Prima dell’inizio della gara l’assessore allo sport del Comune di Catania, nonché presidente della FIN Sicilia, Sergio Parisi ha consegnato alla signora Graziella, accompagnata dalle figlie di Mauro Maugeri Marta e Nicoletta, una targa per ricordare l’amico e tecnico catanese che ci ha lasciati il 30 novembre 2017. Le premiazioni sono state effettuate dal Sindaco di Catania, Salvo Pogliese.

ALBO D’ORO
1985 Volturno
1986 Volturno
1987 Volturno
1988 Volturno
1989 Volturno
1990 Volturno
1991 Volturno
1992 Orizzonte Catania
1993 Orizzonte Catania
1994 Orizzonte Catania
1995 Orizzonte Catania
1996 Orizzonte Catania
1997 Orizzonte Catania
1998 Orizzonte Catania
1999 Orizzonte Catania
2000 Orizzonte Catania
2001 Orizzonte Catania
2002 Orizzonte Catania
2003 Orizzonte Catania
2004 Orizzonte Catania
2005 Orizzonte Catania
2006 Orizzonte Catania
2007 Fiorentina WP
2008 Orizzonte Catania
2009 Orizzonte Catania
2010 Orizzonte Catania
2011 Orizzonte Catania
2012 Pro Recco
2013 Rapallo Pallanuoto
2014 Mediterranea Imperia
2015 Plebiscito Padova
2016 Plebiscito Padova
2017 Plebiscito Padova
2018 Plebiscito Padova
2019 Ekipe Orizzonte