Primo ko per l’Italia di pallavolo femminile ai Campionati Europei 2019. Le azzurre hanno ceduto alla Polonia 2-3 (14-25, 25-19, 25-13, 21-25, 12-15) e per questo dovranno sportarsi a Bratislava (più di 600km di distanza), dove domenica 1° settembre affronteranno negli ottavi di finale la Slovacchia.
Al termine della fase a gironi le ragazze di Mazzanti si sono aggiudicate con merito il primo posto della pool B (4 vittorie e 13 punti), un risultato che però sommato al secondo posto della Polonia, costringerà le ragazze di Mazzanti a trasferirsi in Slovacchia. Negli ottavi, infatti, rispetto allo schema generale non si possono affrontare due paesi organizzatori, Polonia e Slovacchia nel caso.  Le  azzurre hanno lasciato l’Atlas Arena come proprio palazzetto di riferimento salvo ritornarci, speriamo, per i quarti di finale in programma mercoledì 4 settembre.
Nel match di ieri sera la nazionale tricolore ha avuto un avvio complicato, la Polonia ha sfruttato bene la battuta e non ha trovato ritmo. Completamente diversa la musica nel secondo parziale, le azzurre hanno preso il comando del gioco, staccando le avversarie. Nel terzo le ragazze di Mazzanti sono cresciute ulteriormente e la Polonia si è arresa nettamente. Le padrone di casa si sono riscattate nel quarto, quando al termine di un lungo confronto hanno piazzato lo scatto decisivo.
Nel quinto set dopo il vantaggio iniziale, le azzurre hanno sofferto la battuta della Polonia e sono state costrette a inseguire la squadra biancorossa. L’Italia ce l’ha messa tutta per rientrare, ma non è bastato.
La migliore marcatrice del match è stata Paola Egonu con 25 punti, seguita tra le azzurre da Indre Sorokaite (19 punti).

TABELLINO
ITALIA-POLONIA 2-3 (14-25, 25-19, 25-13, 21-25, 12-15)
ITALIA: Sorokaite 19, Folie 9, Egonu 25, Sylla 16, Chirichella 9, Malinov 1; De Gennaro (L), Orro, Nwakalor, Parrocchiale, Danesi. N.e. Fahr, Bosetti (L), Enweonwu. All. Mazzanti
POLONIA: Kakolewska 9, Wolosz 2, Stysiak 15, Alagierska 11, Smarzek 23, Medrzyk 7; Stenzel (L), Maj-Erwardt (L), Lukasic, Zaroslinska 1, Kowalewska, Grajber. N.e. Efimienko, Wojcik, Zaroslinska. All. Nawrocki.
ARBITRI: Ivanov (Bul), Simic (Ser).
NOTE: Spettatori 8710. Durata set: 20’, 28’, 21’, 28’, 20’; tot. 117’.
Italia: battute sbagliate 18, vincenti 5, muri 6, errori 29.
Polonia: b.s. 9, v. 12, m. 5, e.  18.

Questo il quadro completo degli OTTAVI DI FINALE (1 settembre)

WEF 01 (Ankara) – Serbia-Romania (ore 16)

WEF 02 (Ankara) – Turchia-Croazia (ore 18.30)

WEF 03 (Budapest) – Olanda-Grecia (ore 16)

WEF 04 (Budapest) – Azerbaijan-Bulgaria (ore 18.30)

WEF 05 (Bratislava) – Italia-Slovacchia (ore 18)

WEF 08 (Bratislava) – Russia-Belgio (ore 15.30)

WEF 06 (Lodz) – Polonia-Spagna (ore 20.30)

WEF 07 (Lodz) – Germania-Slovenia (ore 18).

QUARTI DI FINALE (4 settembre)

WQF 01 (Ankara) – Vincitrice WEF 01 – Vincitrice WEF 04

WQF 02 (Ankara) – Vincitrice WEF 02 – Vincitrice WEF 03

WQF 03 (Lodz) – Vincitrice WEF 05 – Vincitrice WEF 08

WQF 04 (Lodz) – Vincitrice WEF 06 – Vincitrice WEF 07

SEMIFINALI (7 settembre, Ankara)

Semifinale 1 – Vincitrice WQF 1 – Vincitrice WQF 3

Semifinale 2 – Vincitrice WQF 2 – Vincitrice WQF 4

FINALI (8 settembre, Ankara)

Finale 3°-4° posto

Finale 1°-2° posto

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!