Pallavolo

Pallavolo femminile / Final Six: Italia subito a casa, che botta!

Fonte: Federvolley

Che botta! La nazionale italiana femminile di pallavolo è stata eliminata dalla Final Six della Volleyball Nations League 2019. L’Italia ha perso dalla Cina 3-1 (25-17, 25-22, 22-25, 25-22) nella gara decisiva per il passaggio alle semifinali.
Contro la Turchia, le ragazze azzurre hanno offerto una prestazione al di sotto delle loro potenzialità e senza quel mordente che invece avevamo messo in mostra in altre situazioni.
Di fronte al numeroso pubblico cinese, presente sugli spalti del Nanjing Olympic Sports Centre, l’Italia si è schierata in campo con Malinov in palleggio, schiacciatrici L. Bosetti e Pietrini, centrali Chirichella e Danesi, opposto Egonu, libero De Gennaro.
Nei prossimi giorni il gruppo farà rientro in Italia e, dopo un breve periodo di pausa, si ritroverà ad Alassio per iniziare il periodo di preparazione che porterà ad un altro grande obiettivo stagionale: il torneo di qualificazione olimpica di Catania dal 2 al 4 agosto.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare