Serie A1: calendari, risultati e classifica aggiornata alla 21ª giornata

Colpi di scena a non finire nella Samsung Volley Cup che ha raggiunto la 21ª giornata. Classifica che vede la Igor Gorgonzola Novara spodestata in vetta dalla Imoco Volley Conegliano, la Pomì Casalmaggiore fare un balzo in avanti e agguanta la quarta posizione seguita a ruota da Saugella Team Monza. Entrambe scavalcano l’Unet e-Work Busto Arsizio scivolata in sesta posizione a soli quattro punti di vantaggio da Il Bisonte Firenze. La vera rivelazione di questa giornata è Monza che batte le campionesse in carica con il risultato di 3-1. Tra le mura della “Candy Arena” l’ottima Ortolani, la ormai superlativa Orthmann e la splendida Begic trascinano il gruppo in una rimonta importantissima. Parte male Monza lasciando che il primo set vada in favore della Igor che, di favori, non ha bisogno. Ma la reazione delle ragazze di coach Falasca è immediata il secondo set si chiude in venticinque minuti con il risultato di 25-16, il terzo e il quarto con il punteggio di 25-20. Della Igor la bravissima Egonu non basta con i suoi 24 punti individuali.

Il passo falso della Igor Gorgonzola Novara viene sfruttato dalla Imoco Volley Conegliano. Partita non scontata quella contro il Club Italia Crai, le ragazze di coach Bellano vendono cara la pelle e fanno sudare le avversarie per tutto il primo set, vinto ai vantaggi 33-31. Il dispendio di energie però si avverte immediatamente dal secondo set dove le ottime Lowe (17) Tirozzi (18), Folie (14) e Sylla (13) – tutte in doppia cifra – cominciano a macinare punti e si aggiudicano il match con il risultato di 15-25. Stessa sorte nel terzo set con Imoco che dilaga e chiude la partita sul punteggio di 17-25, timida reazione delle padrone di casa che nel quarto set portano nuovamente ai vantaggi le avversarie che però si aggiudicano la vittoria con il punteggio di 27-29. Non sfrutta la sconfitta della Igor, o meglio non lo fa a dovere, la Savino Del Bene Scandicci che deve accontentarsi di due punti contro Busto Arsizio. Il match si protrae fino al quinto set, sintomo di due squadre molto forti ed equilibrate. Il primo gioco se lo aggiudicano le ospiti con il punteggio di 22-25 a cui segue la reazione immediata di Scandicci con il punteggio di 25-23 nel secondo set. Scandicci si porta avanti sul 2-1 aggiudicandosi il terzo gioco, ma viene raggiunta nuovamente da Busto che la constringe a giocare il quinto set. I due punti conquistati tendono la Savino a distanza di sicurezza dalle inseguitrici, ma il bottino pieno poteva portarla a -1 dalla seconda posizione.

Tutto facile per la Pomì Casalmaggiore contro la Banca Valsabbina Millenium Brescia. Le ragazze di coach liquidano le avversarie in 87′ minuti di gioco chiudendo i tre set con i parziali di 22-25; 24-26 e 22-25. Con questa vittoria Casalmaggiore si tiene attaccata a Monza che la precede. La seconda metà della classifica vede in testa, con 32 punti, Il Bisonte Firenze, uscito vittorioso contro Cuneo in tre set. Chi invece fa il colpo grosso è Lardini Filottrano che strappa via i tre punti alla Zanetti Bergamo e stacca ancora di più le ultime due posizioni in classifica. Le ragazze di coach Schiavo vengono trascinate dalle incredibili Partenio (22) e Vasilanotnaki (22), ma anche dalle ottime Garzaro (15) e Whitney (15), tutte in doppia cifra assieme a Cogliandro (10). Nulla da fare per Mingardi (20), Smarzek (17) e Olivotto (16) che in 116′ minuti di gioco devono cedere davanti all’ottima prova delle avversarie. I primi due set sono una vera e propria battaglia: Lardini si aggiudica il primo andando ai vantaggi con il punteggio di 30-28, risponde Bergamo nella seconda partita con il punteggio di 27-29. Sul risultato di 1-1 escono fuori le padrone di casa che si aggiudicano gli ultimi due giochi con il punteggio di 25-16 e 25-22.


Serie A1, 21ª giornata: i tabellini

SAUGELLA TEAM MONZA – IGOR NOVARA 3-1 (23-25 25-16 25-20 25-20)
SAUGELLA TEAM MONZA: Orthmann 21, Adams 5, Hancock 5, Begic 13, Melandri 6, Ortolani 15, Arcangeli (L), Buijs 1, Bianchini, Devetag. Non entrate: Balboni, Facchinetti, Bonvicini. All. Falasca.
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Piccinini 3, Chirichella, Carlini, Bartsch 6, Veljkovic 9, Egonu 24, Sansonna (L), Stufi 5, Plak 5, Nizetich 3, Camera. Non entrate: Bici, Zannoni. All. Barbolini. ARBITRI: Cappello, Bartolini. NOTE – Spettatori: 3301, Durata set: 28′, 25′, 25′, 31′ ; Tot: 109′.

SDB SCANDICCI – UNET BUSTO ARSIZIO 3-2 (22-25 25-23 25-21 23-25 15-12)
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Bosetti 10, Ferreira Da Silva 7, Haak 28, Vasileva 7, Stevanovic 13, Malinov 2, Merlo (L), Mitchem 16, Caracuta 1, Bisconti, Papa. Non entrate: Zago, Mazzaro, Mastrodicasa. All. Parisi.
UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Gennari 13, Botezat, Orro 5, Herbots 21, Bonifacio 14, Grobelna 6, Leonardi (L), Meijners 19, Berti 8, Cumino. Non entrate: Peruzzo, Piani. All. Mencarelli. ARBITRI: Saltalippi, Santi. NOTE – Spettatori: 1100, Durata set: 24′, 31′, 27′, 29′ , 16′ ; Tot: 127′.

CLUB ITALIA CRAI – IMOCO CONEGLIANO 1-3 (33-31 15-25 17-25 27-29)
CLUB ITALIA CRAI: Morello, Nwakalor 15, Fahr 9, Enweonwu 6, Omoruyi 7, Lubian 11, De Bortoli (L), Pietrini 11, Malual 2, Scola, Populini, Battista. Non entrate: Panetoni, Kone. All. Bellano.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Lowe 17, Tirozzi 18, Folie 14, Bechis 2, Sylla 13, Moretto 7, Fersino (L), Fabris 5, Hill 3, Wolosz 3, De Kruijf 3, Danesi. Non entrate: De Gennaro. All. Santarelli. ARBITRI: Zingaro, Brancati. NOTE – Spettatori: 815, Durata set: 35′, 21′, 23′, 38′ ; Tot: 117′.

BVM BRESCIA – POMI’ CASALMAGGIORE 0-3 (22-25 24-26 22-25)
BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Di Iulio 1, Villani 6, Veglia 11, Nicoletti 12, Pietersen 4, Washington 9, Parlangeli (L), Rivero 4, Norgini 1. Non entrate: Bartesaghi, Biava, Manig, Danesi, Pizzi. All. Mazzola.
E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE: Bosetti 11, Arrighetti 8, Cuttino 19, Carcaces 14, Kakolewska 7, Skorupa 2, Spirito (L), Gray 1, Lussana. Non entrate: Pincerato, Radenkovic, Mio Bertolo, Marcon. All. Gaspari. ARBITRI: Canessa, Piperata. NOTE – Spettatori: 2700, Durata set: 29′, 31′, 27′; Tot: 87′.

LARDINI FILOTTRANO – ZANETTI BERGAMO 3-1 (30-28 27-29 25-16 25-22)
LARDINI FILOTTRANO: Partenio 22, Garzaro 15, Whitney 15, Vasilantonaki 22, Cogliandro 10, Tominaga 4, Cardullo (L), Brcic, Pisani. Non entrate: Rumori, Baggi. All. Schiavo.
ZANETTI BERGAMO: Mingardi 20, Olivotto 16, Smarzek 17, Acosta Alvarado 8, Tapp 5, Carraro, Sirressi (L), Strunjak 4, Loda 3, Cambi, Imperiali. All. Bertini. ARBITRI: Cesare, Grassia. NOTE – Spettatori: 1300, Durata set: 31′, 32′, 24′, 27′ ; Tot: 114′.

IL BISONTE FIRENZE – BSB CUNEO 3-0 (25-21 25-23 25-22)
IL BISONTE FIRENZE: Dijkema 4, Sorokaite 15, Alberti 7, Lippmann 16, Daalderop, Candi 7, Parrocchiale (L), Degradi 11, Popovic, Bonciani. Non entrate: Venturi, Malesevic. All. Caprara.
BOSCA SAN BERNARDO CUNEO: Menghi 2, Van Hecke 9, Salas 14, Zambelli 11, Bosio 1, Cruz 1, Ruzzini (L), Markovic 14, Baiocco, Mancini, Kaczmar. Non entrate: Kavalenka. All. Pistola. ARBITRI: Curto, Florian. NOTE – Spettatori: 800, Durata set: 26′, 26′, 29′; Tot: 81′.