Saranno dieci gli azzurri che parteciperanno alle Paralimpiadi di Atletica di Tokyo in programma dal 24 agosto al 5 settembre prossimi. La rappresentativa, annunciata dalla Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali sarà composta da 10 atleti6 donne e 4 uomini.

Oltre agli otto pass ottenuti di diritto dall’Italia, World Para Athletics ha assegnato altre due slot, una femminile e una maschile.
Tra le donne ci saranno le tre primatiste mondiali – Assunta Legnante nel getto del peso F11, Martina Caironi nel salto in lungo T63, Ambra Sabatini nei 100 T63 – , altri tre medagliati paralimpici tra i Giochi di Londra 2012 – Oxana Corso nei 100 e 200 T35 – e di Rio 2016 – Oney Tapia nel disco F11, Monica Contrafatto nei 100 T63 – e tre atleti saliti recentemente sul podio agli Europei di Bydgoszcz di giugno – Arjola Dedaj nei 100 e lungo T11, Ndiaga Dieng nei 1500 T20 e Alessandro Ossola nei 100 T63.

I convocati:

6 donne
Martina Caironi (Fiamme Gialle): 100, salto in lungo T63
Monica Contrafatto (Studentesca Rieti Milardi): 100 T63
Oxana Corso (Fiamme Gialle): 100, 200 T35
Arjola Dedaj (Non Vedenti Milano): 100, salto in lungo T11. Guida: Andrea Rigobello
Assunta Legnante (Anthropos Civitanova): getto del peso, lancio del disco F11
Ambra Sabatini (Fiamme Gialle): 100 T63

4 uomini
Ndiaga Dieng (Anthropos Civitanova): 400, 1500 T20
Alessandro Ossola (Fiamme Azzurre): 100 T63
Oney Tapia (Fiamme Azzurre): getto del peso, lancio del disco F11
TBD