L’ex capitano torna ad indossare gli scarpini da calcio e a difendere i colori del Pink Bari. Marina Rogazione, calciatrice italiana, ruolo attaccante riparte dove è cresciuta: “Avevo lasciato per una scelta obbligata. Purtroppo si sa che è praticamente impossibile costruire una carriera calcistica che ti permetta di avere un futuro economicamente sereno. Per cui mi sono allontanata per frequentare un master e tentare di specializzarmi lavorativamente”.

Sul gruppo che ha ritrovato: “Devo dire che il gruppo di quest’anno ha qualcosa di diverso da tutti gli altri delle precedenti stagioni. È un gruppo coeso, giovane ma maturo allo stesso tempo. Il giusto mix per fare bene in una serie comunque non semplice da giocare perché obbligate a vincere sempre”.

Sulla possibilità di riprendersi la fascia al braccio: “No assolutamente. Sono stata capitano per 14 anni e mi sentirò sempre quella maglia come la mia seconda pelle, però non mi permetterei mai di scombinare degli equilibri in un gruppo così affiatato. Jenny ha tutte le carte in regola per essere un ottimo capitano e io posso solo offrirle il mio aiuto”.

Testa alla Roma: “Non è un campionato semplice perché sei sempre costretto a vincere e a non abbassare mai la guardia. È inutile dire che per noi Roma è un pensiero fisso”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!