Allarme nel raduno della squadra femminile di Coppa del Mondo in raduno allo Stelvio per un caso di positività al coronavirus Circa 180 persone, tra atlete e staff tecnico, sono costrette a rimanere chiuse in hotel in attesa dei tamponi. Lo ha comunicato la stessa Fisi, precisando che il caso in questione riguarda un allenatore che aveva mostrato leggeri sintomi influenzali e che è poi risultato positivo al test sierologico in ospedale. Ora per tutti i presenti, tra cui Sofia Goggia, Federica Brignone e Marta Bassino, scatterà il tampone. Dopo i risultati si capirà se potranno avere il via libera o se saranno costretti a osservare un periodo di quarantena.
La situazione complessiva è costantemente monitorata dalla Commissione medica FISI, in continuo contatto con ATS, che provvederà immediatamente ad isolare eventuali casi di positività.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!