Ormai ci siamo, questa mattina nella sede del Comune di La Spezia, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il Sindaco Pierluigi Peracchini, l’Assessore allo Sport Lorenzo Brogi, il CT Milena Bertolini, il Responsabile Organizzativo delle Nazionali Giorgio Bottaro e il capitano azzurro Sara Gama è stata presentata la gara dell’Italia contro la Moldavia.

A fare gli onori di casa è stato il Sindaco Peracchini: “Siamo felici di poter ospitare nuovamente una partita della Nazionale femminile – queste le sue parole – e ci auguriamo che la nostra città porti ancora fortuna alle nostre Azzurre”.

La Nazionale di Calcio Femminile torna a La Spezia a due anni di distanza dal netto successo (6-1) del settembre 2015 contro la Georgia in una gara valida per le qualificazioni al Campionato Europeo. Diciottesima nel Ranking FIFA ed eliminata al girone dell’Europeo olandese, nonostante il successo nell’ultimo incontro con la Svezia, l’Italia riparte senza il suo storico capitano Melania Gabbiadini e con Milena Bertolini in panchina al posto dell’ex Ct Antonio Cabrini.

E per il neo Commissario tecnico il primo obiettivo è rappresentato proprio dalla qualificazione al Mondiale, un traguardo ambizioso in considerazione del fatto che la Nazionale è riuscita a raggiungere per l’ultima volta la Fase Finale della Coppa del Mondo nel lontano 1999. “Questo è il mio debutto da CT – ha dichiarato Bertolini – e non nascondo l’emozione. Qui alla Spezia inizia un percorso importante, faremo il massimo per centrare l’obiettivo, c’è molto entusiasmo e la voglia di fare da parte di tutti”. Il responsabile organizzativo Giorgio Bottaro ha parlato di eccellenza dei campi e della macchina organizzativa: “Mi trovo a casa, in questa terra troviamo competenze, senso dell’ospitalità e disponibilità da parte della gente. Tendiamo a fare nido, se ci troviamo bene, ritorniamo” .

Anche il capitano azzurro Sara Gama ha ringraziato la città per l’accoglienza: “Mi trovo con piacere in questi luoghi che ci danno quel valore in più per essere serene. Ci sono tutti i migliori presupposti per fare bene”.

L’esordio con la Moldavia anticipa di quattro giorni il secondo impegno di qualificazione mondiale del Gruppo 6 – un girone che comprende anche Portogallo e Belgio – contro la Romania, in programma martedì 19 a Cluj (ore 17). Il primo posto del girone garantisce la qualificazione diretta al Mondiale, mentre le quattro migliori seconde dei sette gironi eliminatori si contenderanno ai play off gli ultimi due pass per la Francia.

Italia-Moldavia sarà arbitrata da Zuzana Kovakova (SVK); assistenti: Miroslava Obertova (SVK), Slavomira Miskova (SVK); IV ufficiale Lucia Abruzzese (ITA). L’ingresso allo stadio è libero.