Dodici squadre a caccia del titolo, quattro nuovi club tra cui la Juventus Women per una stagione che si preannuncia entusiasmante e che avrà il suo prologo sabato 23 settembre con la sfida di Supercoppa tra Fiorentina Women’s e Brescia Calcio Femminile, le due squadre italiane che parteciperanno alla prossima UEFA Women’s Champions League.

Insieme al numero uno del CONI Giovanni Malagò, c’era tutto il gotha del calcio italiano questa mattina al Circolo del Tennis al Foro Italico di Roma per la presentazione dei campionati di Serie A e Serie B Femminile, dal presidente della FIGC Carlo Tavecchio al neo Ct della Nazionale azzurra Milena Bertolini, dal vice presidente vicario della FIGC e presidente della LND Cosimo Sibilia al vice presidente della LND con delega al Calcio Femminile Sandro Morgana.

Un parterre di tutto rispetto a conferma dell’attenzione crescente per il calcio femminile nel biennio che porterà al Mondiale di Francia 2019, con il Ct Bertolini che guarderà con grande interesse al campionato di Serie A al via il 30 settembre: il big match della prima giornata metterà di fronte il Verona e le campionesse in carica della Fiorentina, mentre la Juventus farà il suo esordio sul campo del Mozzanica. Per quanto riguarda la Serie B il 17 settembre inizieranno le gare valide per i Gruppi A e C, il 1° ottobre sarà la volta dei Gironi B e D. Ma la vera svolta per il campionato cadetto arriverà nella prossima stagione, con il passaggio dall’attuale format a 57 squadre a un girone unico che vedrà 12 club ai nastri di partenza.

“Sono felice per l’ingresso sempre più importante del calcio femminile nel mondo dello sport italiano – ha dichiarato Malagò – il calcio femminile è stato protagonista delle ultime Olimpiadi, con dati di ascolto impressionanti, ed è diventato il primo sport praticato dalle donne in tantissimi paesi. Noi dobbiamo accelerare e ci teniamo molto a compensare questo gap che ancora abbiamo”.

La Serie A, che oltre alla Juventus vedrà il debutto di Sassuolo, Empoli e Chievo, avrà come title sponsor un’azienda dolciaria lombarda, ‘I Dolci Sapori’: “Il calcio femminile italiano – ha sottolineato il presidente federale Carlo Tavecchio – deve avere un grande futuro, i nostri investimenti dimostrano che ci crediamo e il nostro lavoro è sulla buona strada. Come avevo previsto quando predicavo nel deserto, gli investimenti di importanti club della Serie A maschile hanno portato fiducia e visibilità al sistema, come testimonia l’arrivo di un nuovo sponsor per il massimo campionato”.

Sono evidenti i passi in avanti di un movimento che può crescere ancora: “Il percorso di rinnovamento del calcio femminile comincia a dare i primi frutti – aggiunge il vice presidente vicario della FIGC Cosimo Sibilia – a partire da una Serie A più accattivante”. Un concetto ribadito dal suo vice nella LND Sandro Morgana: “Ci apprestiamo a vivere una stagione speciale, che culminerà con il rinnovamento dei format”.
Prima del via dei campionati, ad aprire la stagione sarà la Nazionale, da domenica in raduno a Salsomaggiore per preparare i due impegni nelle qualificazioni mondiali con la Moldovia il 15 settembre a La Spezia e il 19 settembre in casa della Romania: “E’ bellissimo vedere la sala gremita e tanta attenzione per il calcio femminile – le parole del Commissario Tecnico Milena Bertolini – è un grande onore essere Ct della Nazionale e per questo ringrazio la Federazione. Ci aspetta un obiettivo molto importante che è quello di andare al Mondiale ed è fondamentale che tutto il movimento ci segua per raggiungere questo ambizioso traguardo”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!