Vari

Pugilato / Combatte in Francia senza lo hijab: mandato d’arresto per la prima donna pugile iraniana

Sadaf Khadem, 24 anni, è la prima donna pugile iraniana. Sabato scorso ha vinto in Francia il suo primo combattimento da professionista contro Anne Chauvin, ma ora per lei è scattato un mandato d’arresto.
La giovane boxer, che ha disputato il match davanti a duemila spettatori in pantaloncini e canottiera, sarebbe accusata di avere infranto la legge iraniana che obbliga le donne a portare lo hijab, mentre il suo allenatore, ex campione del mondo di boxe, sarebbe sospettato di complicità.
A riferirlo ad AFP l’addetto stampa dei due che fa sapere che su di loro pende un mandato d’arresto e per questo i due avrebbero deciso di restare in Francia.
Questa è una vittoria per tutte le donne — aveva dichiarato commossa al termine dell’incontro— La dedico a tutti coloro che hanno dato la loro vita per difendere il mio Paese … un milione di morti“.