Noemi Cafarelli trionfa ai Campionati Italiani femminili di pugilato SchoolGirl di Roseto degli Abruzzi. L’atleta genovese della Celano Boxe trionfa in finale e mette il suo nome nel nuovo campionato della Federazione.
“Sono molto contenta di questo risultato – dice sul ring ancora emozionata e incredula-  Mi sono impegnata molto, spero di continuare con questo sport e di andare sempre meglio. Ora mi godo questo momento”.
Ma chi è Noemi Cafarelli? Consuelo Dessena, presidente della Federazione Italiana Pugilato Liguria, la racconta così.
“E’ arrivata in palestra, alla Celano Boxe, così per gioco dopo aver lasciato il pattinaggio. Arriva dopo suo fratello più piccolo, Vincenzo. Si avvicina al pugilato giovanile giusto per divertirsi e imparare una nuova disciplina, senza pretese, senza imposizioni esterne che a questa età possono essere più controproducenti che utili. Partecipa con serietà e rispetto verso la Nobile Arte, ai Criterium regionali e Coppa Italia nazionale. Gioca, ma da ragazzina perfezionista quale è vuole fare bene. Durante il lockdown, aiutati dal papà Tecnico Fpi e Responsabile Regionale Att. Giovanile Mimmo Cafarelli, Noemi e Vincenzo ci tengono compagnia con allenamenti per tenersi in forma con la Boxe”.
Poi il grande salto.  “Si presenta l’occasione dei Campionati Italiani, stiamo parlando della qualifica Schoolgirl, la fascia più tenera e delicata del Pugilato agonistico, tredicenni e quattordicenni, per lo più esordienti, che si mettono in gioco per testarsi nel Pugilato vero, dove i pugni per quanto leggeri sono veri. Solo nel match, non in palestra, non in sparring a contatto controllato, si capisce se una persona è pugile o no, se il Pugilato è lo sport adatto o no. Noemi decide di partecipare al Campionato italiano, appoggiata dai suoi maestri Enzo Celano e Paolo Celano e dalla mamma Valentina Bignone  e dal papà Mimmo. Una mamma più coraggiosa e fiduciosa del papà, che invece è più timoroso e protettivo. Ma la determinazione di Noemi è forte, vuole esordire.
Affronta il suo primo match con l emozione che le si deve riconoscere e concedere, ma con un grande coraggio e con la determinazione di proseguire ripresa dopo ripresa. Il match lo avete visto. Il verdetto pure. Noemi è meritatamente Campionessa Italiana Schoolgirl di Pugilato. Noemi è un pugile. Noemi ha portato nuovamente sul podio nazionale femminile l’intera FPI LIGURI”.
Consuelo Dessena, bravissima  a gestire il movimento ligure con competenza e entusiasmo, si gode il momento. Giusto così!

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!