L’ultima opportunità per rimanere in corsa per la Nazionale Italiana Calcio Femminile se la gioca contro la Germania. Come dire Davide contro Golia, considerato che le tedesche occupano la seconda posizione nel Ranking FIFA, sono campionesse olimpiche in carica e hanno vinto le ultime sei edizioni del Campionato Europeo. Impresa difficile per la Nazionale Femminile, che ha iniziato il suo cammino con una sconfitta contro la Russia (2-1) e, dopo la Germania, dovrà affrontare anche la Svezia vice campione olimpico. Ma nel clan azzurro si respira aria positiva. Anche oggi le Azzurre hanno svolto con grande concentrazione l’allenamento di rifinitura presso il centro ‘De Zwervers’ e sono pronte ad affrontare l’ostacolo Germania domani sera a Tilburg (ore 20.45 – diretta su Eurosport 1 e Nuvola 61, differita su RaiSport+HD alle 24 e diretta streaming su www.professionesport.it).

Esame di maturità per il gruppo di Cabrini, che proprio dalle tedesche è stato eliminato ai quarti nell’ultimo Europeo giocato nel 2013 in Svezia. Il tecnico azzurro chiede alla squadra una grande prestazione: “Dobbiamo scendere in campo – sottolinea – con l’atteggiamento giusto, diverso da quello del primo tempo contro la Russia. Voglio la squadra che ho visto nella ripresa, carattere, personalità, mi aspetto una grande prestazione. All’inizio le percentuali sono sempre alla pari: loro sono le campionesse in carica e non si discutono, ma partiamo al 50 per cento, poi la forza si vedrà in campo”.

Due scuole diverse, Italia e Germania, soprattutto diversi i numeri del movimento calcistico. “La Federazione sta facendo tantissimo – dichiara Cabrini – per la crescita del calcio femminile, ci stiamo impegnando tutti, ma è chiaro che sulla carta squadre come la Germania hanno numeri di iscritte molto superiori ai nostri e un ricambio notevole. Questo non significa che partiamo battuti, ce la giocheremo. Voglio vedere una reazione da parte della squadra, voglio una grande Italia”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!