L’Italia, con i suoi profili irregolari, stretta tra mare e montagne, ricca di catene montuose e torrenti d’acqua è il luogo ideale per il rafting. Tra gli sport estremi è sicuramente il più diffuso. Sono tante le località in cui gli appassionati possono avventurarsi. Da nord a sud troviamo diverse mete dove questo sport viene praticato. In Valle d’Aosta sulla Dora Baltea, soprannominato il “Colorado d’Italia”, gli appassionati possono gustarsi le rapide del fiume nel tratto tra Motovert e Chatillon. Da aprile a settembre le acque bianche della Dora Baltea e i vari torrenti alpini  riservano discese entusiasmanti, con rapide e scivoli naturali, agli appassionati di rafting, hydrospeed, canyoning, kayak e canoa.

Sempre rimanendo al nord, in Lombardia, il fiume Adda è sicuramente una meta attrattiva. Nei paesi circostanti la zona di Sondrio il letto del fiume abbandona il suo corso pianeggiante per trasformarsi in un tortuoso susseguirsi di rapide. Il fiume Sesia in Piemonte e il Noce in Trentino si contendono però il primo posto tra i luoghi più ambiti dove  fare rafting. Il secondo fiume inoltre è stato nominato il migliore d’Europa e il secondo al mondo.

Abbandonato il nord ci dobbiamo spostare in centro Italia, in Umbria e Abruzzo. Sul fiume Corno, che scorre per una lunghezza di 56 k, è possibile praticare rafting con percorsi tortuosi ma anche rilassanti e con un coefficiente di difficoltà inferiore. Il Fiume Aventino, affluente del Sangro, nella stagione migliore per il rafting – primavera ed estate – è adatto anche ai bambini grazie al suo alveo largo, nella parte bassa. Per chi volesse provare il rafting in nel sud dell’Italia ci sono ben due località dedicate: il fiume Lao in Calabria e il fiume Tanagro in Campania. Il primo, lungo 50 km, è considerato per la sua portata copia il fiume perfetto per la disciplina; il secondo, il cui corso si svolge nel parco del Cilento,ha percorsi tra Auletta, Caggiano fino al congiungimento con il fiume Sele che sono perfetti per la disciplina.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!