Jeanette Zacarias Zapata, pugile messicana di 18 anni, è morta dopo essere entrata in coma durante un incontro contro la canadese Marie Pier Houle nel corso del GVM Gala International di Montreal. Yvon Michel, il suo promoter: “È con grande tristezza e sconforto che abbiamo appreso, da un rappresentante della sua famiglia, che Jeanette Zacarias Zapata è scomparsa”.

Il fatto è successo nella quarta ripresa dell’incontro dei pesi welter. La messicana si trovava all’angolo quando è stata raggiunta prima da un montante sinistro e poi un gancio destro. Subito dopo è stata presa da convulsioni che hanno richiamato sul ring lo staff medico. Portata all’ospedale è entrata subito in coma.

Lo choc dell’avversaria

Ovviamente sotto choc la ragazza che l’ha mandata al tappeto. “La boxe comporta molti rischi e pericoli” ha scritto su Facebook l’avversaria Marie Pier Houle, sconvolta. “Questo è il nostro lavoro, la nostra passione. Mai e poi mai l’intenzione di ferire seriamente un avversario ha fatto parte dei miei piani”.