Anche la Res Roma ha ripreso il cammino in vista del prossimo campionato di serie A. Domenica per le giallorosse è finita la prima fase di preparazione che ha visto le ragazze impegnate in un ciclo di amichevoli internazionali.

Il bottino è di quelli importanti: tre vittorie, un pareggio e zero sconfitte. Nel doppio confronto contro le statunitensi della Denison University, 2 a 2. Poi vittoria 8 a 0 nella gara di venerdì Di Chiper e Caruso le reti della prima partita, mentre un poker di reti di Labate, una doppietta di Biasotto, ed un gol a testa per Greggi e Simonetti, completano il quadro della seconda partita. Doppia vittoria invece nei due successivi match contro il Byu Brigham, battuto 2 a 1 nel match di ieri, con gol di capitan Nagni e di Di Giammarino, e 1 a 0 nella gara odierna decisa da Labate.

Soddisfatto il confermatissimo tecnico romano Fabio Melillo. Queste le sue parole al sito del club: “C’è  un’ottima capacità di lavoro da parte delle ragazze, che hanno sostenuto 5 giorni molto duri con un carico interessante: dopo un primo giorno di puro allenamento, hanno disputato 4 amichevoli, giocando tutte 45 minuti a gara. Al lavoro con la palla abbiamo abbinato un lavoro di prevenzione e una parte relativa alla forza. Sono soddisfatto per come abbiamo affrontato queste gare contro team americani che come da costume, danno sempre battaglia e non mollano mai: abbiamo dimostrato la giusta mentalità, riprendendo subito la nostra prerogativa principale che è quella di essere squadra. Complimenti a tutte loro , anche alle ragazze che avevamo in prova (Anselmo, Bianco e Chiper, ndr) che abbiamo ospitato con piacere e che hanno dimostrato le loro qualità, mettendo grinta e impegno. Peccato non aver provato anche Soragni, vittima di un leggero infortunio il primo giorno. Da domani iniziamo il lavoro più specifico di campo per poi affrontare il 12 un’altra amichevole. Mi piace iniziare in questo modo perché così ritroviamo subito lo spirito giusto”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!