Lo scorso sabato nella gara contro il Mozzanica, Giulia Colini ha toccato quota 100 presenze con la maglia della Res Roma. Un traguardo importante per il difensore giallorosso che per romafemminile.it ha commento: “Di acqua ne è passata sotto i ponti in questi anni, e ho vissuto tanti momenti bellissimi ma ho anche patito dolori che non avrei voluto provare. Il ricordo più bello che conservo è la promozione in Serie A, ma soprattutto l’emozione di poter esordire per la prima volta in un campionato di così alti livelli. Il ricordo più brutto, invece, è legato alla sconfitta subita dal Siena durante i play off, nell’anno in cui siamo arrivate secondo in A2″.

Sulla sua crescita: “Entrare a far parte del mondo del calcio mi ha fatto crescere sotto diversi punti di vista: come calciatrice, perché giocare in serie A ti permette di confrontarti con squadre e giocatrici di alto livello, e come persona, perché quando pratichi sport ad alti livelli devi cambiare radicalmente i ritmi della tua vita”.

Sul tecnico Fabio Melillo: “E’ un grande mister, riesce a trasmetterci tanti valori e tanta grinta che portiamo con noi in ogni partita, ma è soprattutto una grande persona capace di sostenere tutte noi anche nei momenti di difficoltà e sconforto; proprio come il nostro pubblico, il dodicesimo uomo in campo, pronto a sostenerci in ogni partita. Fabio e i nostri Irresponsabili sono la nostra arma in più”.

Infine sull’ormai prossimo ritorno in campo di Vanessa Nagni dopo la squalifica di 4 giornate: “Finalmente Vanessa torna a disposizione della rosa, sicuramente una marcia in più per la squadra per ottenere buoni risultati. La stiamo aspettando e sappiamo che con lei in campo tutto diventa più facile”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!