Melania Martinovic l’oro di Roma e della Res. L’attaccante, già a quota 2 gol in questo inizio di campionato, si è confessata ai microfoni di romafemminile.it: “Non potevo desiderare un debutto migliore nel campionato di massima serie, ma le mie realizzazioni sono solo il frutto di un grande lavoro di squadra”.

“Ho scelto la Res Roma – continua – perché conoscevo l’ambiente e provavo e provo profonda stima per il mister Fabio Melillo e per tutta la squadra. Un mix di grandi e giovani ragazze talentuose, tutte umili e sempre a disposizione del mister e della squadra. Sono felice della mia scelta e soprattutto del grande inizio di campionato che abbiamo disputato. Vogliamo stupire, divertire e rendere orgogliosi di noi chi ci segue sempre e chi fa enormi sforzi per mandare avanti questa “piccola grande” realtà”.

E ancora: “Negli ultimi due anni ho disputato due campionati di serie B (entrambi vinti, prima con l’Acese, poi con il Chieti) come giocatrice “pendolare”, insieme alle mie grandi compagne ed amiche Gioia Masia e Daniela Di Bari, facendo sempre avanti e indietro in giro per l’Italia disputando però solo le partite con la nostra squadra. La squadra come ho già detto è un mix perfetto, grandi talenti, grandi potenzialità, un ottimo gruppo, una grande squadra. Ammiro e stimo ognuna di loro, dalla prima all’ultima, per la serietà e la dedizione che mettono in ogni allenamento e ogni volta che disputiamo una partita. Tanta stima soprattutto per Vanessa Nagni, il nostro capitano, che ha saputo rimettersi in gioco dopo la nascita del piccolo Francesco. È un atteggiamento da ammirare, la passione per il calcio, porta noi donne più degli uomini a fare immensi sacrifici pur di riuscire a trovare il tempo e il modo per allenarci. Siamo il connubio perfetto di una realtà che quest’anno più che mai ha voglia di mettersi in gioco e mostrare le proprie potenzialità. Rispetto per tutti, paura di nessuno. Un grido, uno stile di vita e di gioco: “HASTA LA VICTORIA SIEMPRE”, perché noi giochiamo sempre per vincere! Melillo come ho sempre detto, è un grande allenatore e un grande uomo, una persona eccezionale che riesce sempre a tirare fuori il meglio da ognuna di noi. Grande motivatore: si scherza quando c’è da scherzare, si fa sul serio quando si entra in campo”.

Sugli obiettivi personali: “I miei obiettivi personali da capocannoniere del campionato di serie B lo scorso anno con 24 goal stagionali, sono quelli di fare più goal possibili. Sono una persona che non si accontenta e cerca sempre di fare il meglio, per me stessa e per la squadra, per ora sono a quota due reti, ma voglio poter dire la mia e cercare di migliorarmi sempre. Vorrai sicuramente sapere di più, quindi non lo nego, il sogno di ogni calciatrice è quello di arrivare a giocare in nazionale, ed è un obiettivo che ho, e che cercherò di raggiungere ad ogni costo”.

Mentre su quelli della squadra: “Siamo prime in classifica, a sei punti dopo due gare disputate, di cui una, contro il Mozzanica sicuramente sulla carta più difficile, ma non per questo impossibile. Siamo consapevoli dei nostri mezzi, stiamo facendo un grande lavoro di squadra, tutte utili e indispensabili, abbiamo fatto una grande fase pre campionato, e arrivate all’appuntamento tanto atteso, non abbiamo fallito. Quest’anno più che mai siamo molto competitive, saremo una spina nel fianco per tutte le squadre, e puntiamo a migliorarci rispetto l’anno passato, per tentare poi una scalata in classifica e posizionarci più in alto possibile”.

Infine per quanto riguarda il vertice del campionato: “Vedo favorita per la conquista dello scudetto ancora il Brescia. Squadra compatta e ben amalgamata, completa. L’unica squadra che potrebbe impensierirla a mio avviso è la Fiorentina, ma ad oggi restano ancora loro le favorite”

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!