Dopo il pareggio contro il Cuneo, la Res Roma ha vinto la gara contro la Jesina, sempre più ultima in classifica. A fine gara, il tecnico Fabio Melillo ha analizzato la gara ai microfoni di romafemminile.it.

Gara approcciata bene con tante azioni da gol ben fatte muovendo palla in verticale a due tocchi massimo, poi ci siamo involuti cercando giocate personali e forzate, abbiamo concluso 25 volte trovando poco la porta e fatto confusione per venti minuti del secondo tempo anche a livello difensivo in quanto ci siamo abbassati troppo. Non sono contento perché mi aspettavo più determinazione nell’essere giocatrici e capire le situazioni: in A non puoi mai sbagliare atteggiamento, neanche per pochi minuti! Devono essere gli altri a costringerti ad arrendere, comunque abbiamo raggiunto la salvezza per il quarto anno consecutivo in un campionato complicato dalle formule in vigore: quattro campionati duri per un piccolo miracolo visti i differenti budget economici che andiamo ad affrontare,uno scudetto in una città miope che non sa riconoscere obiettivi e qualità e non aiuta chi onora il nome di Roma in giro per l’ Italia. Complimenti, infine, alla nostra curva per l’applauso finale alle giocatrici della Jesina e per il tifo caloroso fatto per tutta la gara”. 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!