Rosalia Pipitone, numero uno della Res Roma dal 2011 parla sul sito della squadra capitolina. Dopo la sconfitta contro le Pink Bari così il portiere: “È stata una partita combattuta in mezzo al campo caratterizzata da episodi. L’approccio alla gara sin dai primi minuti non è stato quello visto contro il Tavagnacco ed il Brescia, è mancata quella cattiveria e concentrazione che di solito noi abbiamo”.

E ancora: “Il gol preso nei primi minuti ci ha demoralizzato un po’, ma questo non deve essere più un alibi per le prossime partite. La partita dura 90 minuti, nella seconda parte abbiamo giocato di più e cercato un pareggio che non è però arrivato. Ci alleniamo per la salvezza con il massimo impegno”.

Sulla partita di sabato contro il Permac Vittorio Veneto: “All’andata sono stata espulsa, per me ingiustamente, mentre eravamo ancora sull’1-0 da li in poi la squadra non è riuscita ad attutire il colpo ed è stata una partita in discesa. In campo vorrei vedere la stessa Roma che ho visto a Tavagnacco, una squadra unita, concentrata e che lotta su ogni pallone… senza mai mollare. Il risultato dipenderà tutto da quanta voglia concentrazione e grinta si metterà in campo”.

Foto: romafemminile.it

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!