Il conto alla rovescia è partito già da un pezzo, ma tra un mese esatto, a quest’ora, sapremo già chi sarà la regina della Woman’s Champions League 2016, che tanto sta entusiasmando in questa stagione e che proprio in questi giorni ha visto lo svolgersi dell’andata delle due semifinali.
Un entusiasmo che quest’anno in Italia si deve tanto al Brescia, visto il cammino trionfale da parte delle leonesse giunte fino ai quarti di finale, ma non solo, perché il motivo d’orgoglio principe passa da Reggio Emilia. Già perché se la nostra nazione si è aggiudicata la possibilità di ospitare l’atto conclusivo della competizione al maschile (San Siro – Stadio Meazza – 28 maggio), arriva di conseguenza la chance anche per il lato “woman”. A rispondere presente a questa chiamata ci ha pensato lo stadio “Città del Tricolore”, che con due giorni d’anticipo rispetto al capoluogo lombardo (26 maggio ore 18), accoglierà migliaia di appassionati per gustarsi il lato rosa della più affascinante manifestazione calcistica europea.
Tantissime le iniziative indette in merito, per sottolineare in primis il prestigio di questo trofeo, ma anche per coinvolgere un intero popolo (quello italiano) che, a poco a poco, sta scoprendo la bellezza di un universo che sa regalare agli occhi di chi guarda, gesti atletici e non solo, dalle emozioni uniche.
Fra le proposte ideate il Trophy on The Road, che ha visto il tour in diverse città italiane della stessa Coppa, toccata e fotografata da migliaia e tifosi. Partito il 4 marzo dallo Stadio Olimpico di Roma, sono tanti gli sguardi ad essersi posati da vicinissimo sulla Champions League, come ad esempio quelli delle azzurre under 17 a Cesenatico, quelli delle scuole bresciane, quelli dei tifosi nerazzurri e granata in occasione dell’incontro Inter – Torino, quelli degli iscritti al Torneo Ravano di Genova, fino a domenica scorsa quando è stata accolta all’Artemio Franchi di Firenze prima di Fiorentina – Juventus. Domani? Proprio domani tornerà nello stadio che il 26 maggio la vedrà finalmente volare al cielo, se tra le mani di una squadra tedesca o francese lo scopriremo solo vivendo. Non si fermerà ancora, però, questo trofeo, che l’8 maggio sbarcherà al Bentegodi per Verona – Juventus, il 15 maggio ancora Reggio per Sassuolo – Inter e il 23 all’apertura dei campionati studenteschi di Salsomaggiore. Poi tornerà nella sua casa definitiva, in attesa del triplice fischio per essere protagonista assoluto.

Foto: uwclfinal.com

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!