Vari

Rugby / Capitano dell’Australia morde l’avversaria durante una mischia. Squalificata per sei settimane. IL VIDEO!

Nel rugby i colpi si danno e si prendono, ma c’è sempre un limite. Quello che ha superato la giocatrice Liz Patu, 29 anni, capitano della nazionale australiana che ha addentato il braccio della seconda linea Rebecca Clough durante un raggruppamento a terra. Il gesto le è costato una squalifica di sei settimane e, probabilmente i gradi di capitano della nazionale dell’Australia.
Si stava giocando un match del campionato provinciale Super W tra Quensland Reds di Brisbane e Western Force di Perth. Sia la Patu, 1,70 per 85 chili, di origini neozelandesi, sia la Clough giocano nella mischia della nazionale australiana, settima al mondo
Quando il gioco è stato interrotto dall’arbitro, Clough le ha fatto vedere i segni a tutti dei denti impressi sull’avambraccio. Quando è troppo, è troppo.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare