Vari

Rugby / Qualificazione olimpica: l’Italseven femminile vola ai quarti!

Fonte: Federazione Italiana Rugby

Buone notizie arrivano dal Kazan dove la Nazionale Italiana Seven Femminile si qualifica per i quarti di finale del torneo di qualificazione olimpica. Nella gara inaugurale le Azzurre sono state superate 29-10 dalla Polonia in una gara dove l’Italia non è riuscita a recuperare lo svantaggio accumulato nella prima frazione di gioco. Nel secondo incontro la Francia si è imposta 40-0, mentre nella terza ed ultima partita l’Italseven ha battuto 38-0 la Moldavia proseguendo il cammino verso la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. La prima squadra qualificata nel torneo volerà direttamente in Giappone, mentre la seconda e la terza qualificata avranno una nuova chanche di strappare un pass olimpico in un nuovo torneo di qualificazione.
Nella mattinata di domani le Azzurre di Diego Saccà affronteranno le padrone di casa della Russia alle 10.22 locali (11.22 ITA).

Questi i risultati odierni dell’Italseven Femminile:
Polonia v Italia 29-10
Francia v Italia 40-0
Italia v Moldavia 38-0
Quarti di finale:
Russia v Italia

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare