Vari

Rugby / Sei Nazioni femminile, designate le italiane Benvenuti e Munarini

Sei Nazioni femminile 2019, Benvenuti, Munarini

World Rugby ha annunciato i nomi dei direttori di gara designati per il Sei Nazioni femminile 2019, in programma nei mesi di febbraio e marzo, e fra i tredici arbitri figurano i nomi Maria Beatrice Benvenuti e Clara Munarini.

Per quanto riguarda Benvenuti, lo scorso anno aveva esordito nel Sei Nazioni dirigendo l’incontro Galles-Francia mentre nel 2019 sarà in quel di Glasgow per arbitrare Scozia-Irlanda, sfida in programma l’8 febbraio allo Scotstoun Stadium. Il fischietto toscano sarà poi primo assistente in Inghilterra-Scozia del 16 marzo. Per Munarini, che colleziona un’altra soddifazione dopo essere stata la prima donna ad arbitrare nella massima serie italiana nonché quella di essere stata inserita fra gli undici direttori di gara selezionati per i test match autunnali, questa chiamata nel Sei Nazioni femminile 2019 rappresenterà il suo debutto nella manifestazione, che avverrà il 24 febbraio nello storico impianto dell’Arms Park di Cardiff in occasione di Galles-Inghilterra, non prima di assistere Benvenuti in Scozia-Irlanda. Completano il gruppo di arbitri italiani designati per il Sei Nazioni femminile 2019 Stefano Roscini, Television Match Official di Scozia-Irlanda e Scozia-Galles, e Maria Giovanna Pacifico, primo assistente di gara al fianco della Munarini il prossimo 24 febbraio.

Di seguito l’elenco completo delle partite che vedranno impegnati i fischietti italiani nel Sei Nazioni femminile 2019:

Venerdì 8 febbraio 2019, Scozia – Irlanda
ARBITRO: Maria Beatrice Benvenuti, 1ª Assistente Arbitrale: Clara Munarini, TMO Stefano Roscini.

Domenica 24 febbraio 2019 Galles – Inghilterra
ARBITRO: Clara Munarini, 1ª Assistente Arbitrale Maria Giovanna Pacifico.

Venerdì 8 marzo 2019 Scozia – Galles
TMO Stefano Roscini

Sabato 16 marzo 2019 Inghilterra – Scozia
1ª Assistente Arbitrale Maria Beatrice Benvenuti.

Anthony Buchanan, presidente della commissione di selezione degli ufficiali di rugby di World Rugby, si è così espresso sulle designazioni: “Il team di ufficiali di gara nominati per il Women’s Six Nations Championship 2019 è una buona miscela di esperienza, combinata a sei arbitri debuttanti in questa competizione. Dopo la recente assegnazione alla Nuova Zelanda della prossima Coppa del Mondo di rugby femminile, stiamo lavorando intensamente per arrivare nel 2021 ad avere un gruppo di arbitri che sia il più performante ed esperto possibile ed il Sei Nazioni svolge un ruolo strategico in questo percorso”.

Informazioni sull'autore

Stefano Nouvion

Stefano Nouvion

Dopo esserci occupati dell'analisi antropologica di alcune categorie di esseri umani tra cui i gli influencer, gli odiatori seriali sul web e le gnocche che guadagnano soldi su Instagram, oggi faremo una breve ed interessante analisi su un altro archetipo antropologico: il sottoscritto.
Il sottoscritto è un essere nato nel Nord Ovest italico, più precisamente nella striscia di terra chiamata Liguria, ancor più precisamente in quel di Genova, il 13 luglio 1994. Di solito quando si trova in territori al di fuori da queste zone, in particolare in qualsiasi posto a nord dei Giovi, soffre di saudade in forma grave.
Ottenuto il diploma di maturità (mica tanto) scientifica (ancor meno, mi sveglio ancora la notte con la paura dei compiti di trigonometria) nel 2013, il 3 maggio 2019 è riuscito a lasciare quel girone dantesco che è l'università e soprattutto il dipartimento di giurisprudenza.
Sono così malato di ciclismo che, non pago d'averlo praticato a livello giovanile, lancio la volata ogni volta che mi trovo davanti ad un monumento importante. Una volta ho pure provato a fare colpo su una ragazza con un romanticissimo: "Appena ti ho vista ho sentito le farfalle allo stomaco come nella tappa del pavé di Nibali al Tour 2014".

Commenta

Clicca qui per commentare