Ora l’orologio è in grado persino di fare l’elettrocardiogramma. L’Apple Watch di ultima generazione, lo smartwatch della Mela arrivato sugli scaffali a fine settembre, potrebbe diventare un oggetto molto utile a chi vuole restare monitorato con una certa frequenza.
L’Ecg su Apple Watch Serie 4 funziona tenendo il dito sulla corona dell’orologio per 30 secondi. Il risultato non sostituisce l’Ecg fatto dal medico con sistemi tradizionali, e cioè l’elettrocardiogramma a 12 derivazioni che si avvale di sei elettrodi posizionati sul torace del paziente più 4 sugli arti.
L’orologio può tuttavia indicare se c’è un normale ritmo sinusale – cioè il ritmo della contrazione del muscolo cardiaco – o se invece sono presenti aritmie cardiache da approfondire con il medico. Oltre all’Ecg, l’Apple Watch ora notifica anomalie nel battito cardiaco. L’orologio controlla il battito in background, di tanto in tanto, e invia una notifica nel caso in cui rilevi un battito irregolare indice di una fibrillazione striale.
La funzione, già lanciata negli Stati Uniti, adesso è disponibile anche in 19 paesi europei, Italia compresa. Per usarla, basta aggiornare il sistema operativo dell’orologio con l’ultima versione disponibile, WatchOs 5.2.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!