Da matricola a solida realtà, il passo è stato breve per il Pro San Bonifacio che ha conquistato il secondo posto combattendo anche per la serie A contro lo Jesina nel girone B di serie B. Intervistato da “L’Altro Giornale – Edizione Est Veronese”, mister Cristiano Doni ha parlato della stagione della sua squadra.

“Doveva essere un torneo di crescita individuale e collettiva – ha spiegato – ma è diventata una stagione straordinaria. Un giudizio in pagella? Non sono una persona che mette voti. Le ragazze hanno mostrato determinazione e coraggio sopra ogni aspettativa. Ciò che è stato raccolto è il frutto della loro passione, del loro sacrificio e di un forte senso di fiducia nel progetto della società. Chi mi ha impressionato di più? Passo dopo passo, esperienza dopo esperienza, la crescita di ognuna ha creato una forte consapevolezza nelle proprie possibilità: pertanto è impossibile privilegiare qualcuna”.

E ancora: “Gli incontri più brutti sono stati contro Trento e Foligno in casa, ci hanno ci hanno aiutato a crescere. Mentre le gare migliori contro Perugia e Jesina tra le mura amiche, e contro Vicenza e Marcon in trasferta, hanno misurato la nostra capacità in questo campionato e ci hanno spinto a rilanciarci nelle sfide successive. La nostra retroguardia è stata la meno battuta del campionato. L’organizzazione di gioco, la consapevolezza individuale, il senso di sacrificio in campo hanno permesso di divenire una squadra equilibrata, tanto brava a recuperare le palla quanto a cercare il gol”

Sul prossimo anno invece: “Dove c’è competizione i sogni servono ma non contano tanto. La determinazione e la costante ricerca di miglioramento sono le cause che permettono di raggiungere obiettivi importanti. Lavorare con umiltà, in silenzio, e continuare a lavorare con coraggio e coscienza, a volte possono portare a stagioni come questa. Il gruppo che hanno formato le nostre ragazze ha veramente meritato tutto queste soddisfazioni e può meritare di più”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!