Il San Zaccaria ha deciso: alla guida della squadra, per cercare di restare in serie A, resta il direttore sportivo Fausto Lorenzini. Una decisione questa, si legge nella nota stampa della società, maturata ancor prima della netta vittoria per 5 a 0 contro il Chieti nel recupero di ieri.

Queste le parole di mister Lorenzini: “La classifica parla chiaro ed anche se dopo la sfida contro il Chieti abbiamo scalato delle posizioni, comunque sia stiamo approntando un lavoro di ricostruzione importante. Dobbiamo costruirci un gioco ed una psicologia di squadra che ci porti a superare o comunque ad avvicinarsi ai nostri limiti. Lavorerò in quest’ottica cercando di trovare ad ognuna di loro il limite. Quando abbiamo fatto la squadra io sapevo che avevamo delle ragazze magari non affermate e non dai nomi altisonanti, ma con delle forti e grandi potenzialità. Se riusciremo a trovarle, a sfruttarle e magari anche a superarle, sono convinto che potremmo davvero fare un altro campionato, continuando le cose buone che siamo riusciti a fare nelle ultime due partite”.

Sulla gara di ieri contro il Chieti: “Ritengo che la differenza in senso mentale l’abbia fatta la gara di Cuneo ancor più che quella vinta 5-0 di mercoledì. Recuperare tre reti in pochi minuti – spiega Lorenzini – ci ha fatto capire chese vogliamo ce la possiamo fare e questo per una squadra che era abituata a subire passivamente è molto importante. Dobbiamo essere consapevoli del fatto che possiamo giocarcela con tutte e che fino ad ora molto lo abbiamo fatto da soli”.

Infine: “Abbiamo approcciato diversamente tutto fin dalla disposizione delle ragazze nello spogliatoio. Sappiamo che il percorso che stiamo intraprendendo è molto lungo, ma allo stesso tempo abbiamo bisogno di farlo per cercare di dare una svolta alla stagione. Non potendo e non volendo intervenire sul mercato, ho deciso di concentrarmi sul gruppo che ho a disposizione anche perché ritengo sia giusto che il lavoro vada in questa direzione e, tra l’altro, io sono convinto del valore delle ragazze”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!