[vc_row][vc_column][vc_column_text]Mille emozioni, forse qualcuna in più tra San Zaccaria e Verona che vanno a segno ben undici volte in questa penultima sfida di campionato.
A partire in avanti sono le romagnole che creano qualche grattacapo a Harrison, ma la situazione resta sottocontrollo. Botta e risposta Galletti – Fuselli, ma le porte restano inviolate. Il duello Tampieri- Fuselli si ripete al 25’, con l’estremo difensore che si supera sul tiro a botta del numero otto. Le ospiti insistono ma non vanno a segno, e nel momento in cui si ritrovano in dieci per l’infortunio capitato a Gabbiadini (poi sostituita da Pasini), subiscono lo svantaggio. E’ semplicemente perfetta la conclusione di Azzurra Principi su cui non può nulla Harrison, 1-0. Per il pareggio bisogna attendere il 45’ quando il rasoterra di Bonetti batte Tampieri e riporta in parità la situazione, Duplice fischio.
In apertura di ripresa, sugli sviluppi di un calcio di punizione, il San Zaccaria torna in vantaggio con l’incornata di Piemonte, lasciata troppo sola in area. Il nuovo pareggio veronese è quasi immediato con Ledri che s’incunea centralmente superando due avversarie, incrocia il tiro e insacca. Trascorrono solamente due minuti e le ragazze di Longega vanno sopra: cross dalla destra di Fuselli, sul secondo palo sopraggiunge Pirone che insacca la rete del due a tre.
La gioia gialloblù dura poco perché quattro minuti più tardi Longato va via in posizione dubbia, supera anche Harrison e insacca a porta sguarnita. E’ ancora parità. Ma non è finita affatto. Al 23′ angolo battuto da Ledri, Pirone di testa rimette in mezzo dove Silvia Fuselli, ad un passo dalla porta, mette dentro la sfera per il tre a quattro. Incredibile la girandola di emozioni allo stadio Soprani di San Zaccaria che non accenna a fermarsi. E’ ancora parità, però, quando le gialloblù protestano per una rimessa e le romagnole ne approfittano con Piemonte 4-4, per chi avesse perso il conto. Tutto finito? Neanche per idea. Verona non ci sta e si scatena piazzando un tris micidiale con Pasini che manda in rete dopo il palo di Bonetti e la traversa di Fuselli, colti nella stessa azione, con Fuselli 5’ più tardi e con la numero dieci scaligera che realizza il penalty in chiusura. Titoli di coda e qualificazione champions alla portata, ma bisognerà vincere sabato prossimo contro la Fiorentina.

San Zaccaria – Agsm Verona 4-7 (1-1)
San Zaccaria: Tampieri, Quadrelli, Salamon, Montalti, Venturini (26′ pt. Pancaldi), Pondini, Principi, Galletti, Barbaresi (15′ st. Baldini), Piemonte, Longato. A disposizione: Montanari, Pancaldi, Tucceri, Pregna, Petralia, Cimatti, Baldini. Allenatore: Marinella Piolanti.
Agsm Verona: Harrison, Ledri, Carissimi, Di Criscio, Pirone, Gabbiadini (33′ pt. Pasini), Bonetti, Fuselli, Laterza, Squizzato, Belfanti (37′ st. Brutti). A disposizione: Gava, Brutti, Pasini, Baldo, Pavana. Allenatore: Renato Longega.
Arbitro: Fabio Catani di Fermo.
Marcatori: pt: 33’ Principi (S), 45’ Bonetti (V); st: 4’, 36’ Piemonte (S), 8’ Ledri (V), 11’ Pirone (V), 15’ Longato (S), 23’ Fuselli (V), 38’ Pasini (V), 40’ Fuselli (V), 50’ Bonetti (V).

RISULTATI E CLASSIFICHE

Foto: Damiano Buffo[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][td_block_video_youtube playlist_title=”Guarda gli Highlights della partita e le interviste alle Protagoniste” playlist_yt=”JDDr_U6c950, IZcC4Me8u8U, 1EJjD0H85uI, H7iapuQRBSM”][/vc_column][/vc_row]

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!