Ottimo test per l’azzurra Sara Dossena, che chiude al nono posto la Mezza Maratona di Newcastle (Gran Bretagna) in 1h10’28”, a pochi secondi dal record personale. Una gara dal sapore mitico, 21,096 chilometri da Newcastle a South Shields, con la keniana Birgid Kosgei a impostare subito un incredibile ritmo a circa 20 orari, senza dare spazio a (eventuali ) avversarie. Birgid fa gridare addirittura alla migliore prestazione mondiale, tagliando il traguardo in 1h04’28”, ma il tempo non potrà essere considerato  regolare per il dislivello del percorso inglese. “All’arrivo ne avevo ancora- dice la 34enne lombarda- e quindi sono soddisfatta perché la prestazione arriva a circa due settimane dal grande appuntamento dei Mondiali di Doha, ai quali io e il mio allenatore (Maurizio Brassini-ndr) abbiamo dedicato l’intensa preparazione fin qui svolta. E’ stato un ottimo test che mi conforta circa la tenuta al ritmo. Certo, ho deciso di fare gara una gara in solitaria, perché sarebbe stato un azzardo seguire le prime”.
Dietro alla grande prestazione di Birgid Kosgei (anche se inficiata dalle troppe discese), ecco altre grandi protagoniste del mezzofondo: nell’ordine finiscono le connazionali Magdaline Masai  (1h07’36”), Linet Masai (1h07’44”) e la grandissima Mary Keitany (1h07’58”), un  nome della maratona di tutti i tempi.Adesso per la Dossena ci sarà un periodo di cura dei dettagli in vista del grande appuntamento iridato…Per la cronaca in campo maschile si è affermato ( settima vittoria consecutiva) l’inglese Mo Farah (un nome che è una garanzia) in 59’07”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!