Scherma

Scherma / Europei: Elisa Di Francisca vince l’oro da mamma: “Ettore era con me, mi ha dato un grande stimolo”

Photo: Federscherma BizziTeam

Elisa Di Francisca vince l’oro agli Europei Assoluti di Dusseldorf. La mamma schermista si prende la rivincita olimpica di Rio2016 superando nella finale della gara tra le fiorettiste, la russa Inna Deriglazova che festeggiò l’oro sulle pedane brasiliane proprio ai danni della jesina. La finale è stato un assalto carico di tensione in cui Elisa Di Francisca, a due anni dalla nascita del piccolo Ettore, ha sfoderato il suo talento ed ancora una volta la sua grande carica emotiva, concludendo col netto punteggio di 15-8. La fiorettista delle Fiamme Oro si era imposta in semifinale per 15-13 sulla francese e vicecampionessa del Mondo, Ysaora Thibus. Nel suo percorso verso la finale, dopo la fase a gironi, aveva sconfitto l’israeliana Mary Dvorkin per 15-4, poi a seguire aveva avuto la meglio in rimonta sulla francese Solene Butruille per 15-12 e, ai quarti, si era imposta per 15-5 sulla beniamina di casa, la tedesca Leonie Ebert.

“Dei miei 5 titoli europei questo è quello più bello – dice a caldo Elisa Di Francisca -. E’ senza dubbio anche il più sofferto perché viene dopo una pausa dovuta alla maternità ed alla nascita di Ettore che era qui con me e mi ha dato un grande stimolo. Dopo due anni di pausa, tornare in una competizione internazionale e vincere è una soddisfazione davvero indicibile. Peraltro l’Europeo è la gara più difficile, anche più di un Mondiale, perchè sei costretta ad affrontare la fase a gironi e quindi è più lunga e più incerta. Ed il fatto che sia la gara che ho vinto più volte mi rende orgogliosa. Adesso però obiettivo alla gara a squadre di venerdì”.
Sono addirittura quattro medaglie nella seconda giornata degli Europei Assoluti di Dusseldorf. Sulle pedane tedesche, il giorno dopo la doppietta azzurra nel fioretto maschile, il bottino azzurro giunge a quota sei grazie ad Elisa Di Francisca che conquista l’oro nel fioretto femminile ed ad Andrea Santarelli, medaglia d’argento nella spada maschile, a cui si aggiungono le due medaglie di bronzo portate in dote da Enrico Garozzo ed Alice Volpi rispettivamente nella spada e nel fioretto.
Si ferma sul terzo gradino del podio Alice Volpi che conferma il bronzo dello scorso anno conquistato a Novi Sad. Per lei la sconfitta è giunta in semifinale ad opera di Inna Deriglazova col punteggio di 15-11, al termine di un assalto condizionato da una condotta arbitrale assai contestata dalla delegazione azzurra.
La campionessa del Mondo, dopo la fase a gironi senza sconfitte, aveva dapprima vinto per 15-7 il match contro la romena Malina Calugareanu e poi quello contro l’ungherese Aida Mohamed col punteggio di 15-6. Ai quarti aveva rimontato e vinto contro la polacca Martyna Dlugosz chiudendo sul 15-13 finale.
“E’ una medaglia importante, anche se un po’ amara – dice Alice Volpi -. Contro la Deriglazova è sempre un match duro. Ci sono state tante stoccate dubbie ma alla fine ho mollato ed è indubbiamente anche colpa mia. Lavorerò duro per confermare il titolo mondiale ma intanto vogliamo l’oro a squadre e ce l’andremo a prendere”.

Alice Volpi (Photo BizziTeam)


Sono uscite di scena agli ottavi di finale invece sia Arianna Errigo che Francesca Palumbo. La prima è stata eliminata per 15-11 dalla russa Anastasiia Ivanova, mentre l’esordiente azzurra ha subìto la rimonta della tedesca Leonie Ebert che ha concluso sul 15-13.

CAMPIONATI EUROPEI DUSSELDORF2019 – FIORETTO FEMMINILE
Finale
Di Francisca (ITA) b. Deriglazova (Rus) 15-8

Semifinali
Deriglazova (Rus) b. Volpi (ITA) 15-11
Di Francisca (ITA) b. Thibus (Fra) 15-13

Quarti
Deriglazova (Rus) b. Ivanova (Rus) 15-6
Volpi (ITA) b. Dlugosz (Pol) 15-13
Di Francisca (ITA) b. Ebert (Ger)  15-5
Thibus (Fra) b. Korobeynikova (Rus) 15-11

Tabellone delle 16
Ivanova (Rus) b. Errigo (ITA) 15-11
Volpi (ITA) b. Mohamed (Hun) 15-6
Ebert (Ger) b. Palumbo (ITA) 15-13
Di Francisca (ITA) b. Butruille (Fra) 15-12

Tabellone delle 32
Errigo (ITA) b. Walczyk (Pol) 15-13
Volpi (ITA) b. Calugareanu (Rou) 15-7
Palumbo (ITA) b. Beardmore (Gbr) 15-3
Di Francisca (ITA) b. Dvorkin (Isr) 15-4

Fase a gironi
Elisa Di Francisca: 5 vittorie, nessuna sconfitta
Arianna Errigo: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Alice Volpi: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Francesca Palumbo: 5 vittorie, nessuna sconfitta

Classifica (58): 1. Di Francisca (ITA), 2. Deriglazova (Rus), 3. Volpi (ITA), 3. Thibus (Fra), 5. Korobeynikova (Rus), 6. Ebert (Ger), 7. Ivanova (Rus), 8. Dlugosz (Pol).
9. Errigo (ITA), 10. Palumbo (ITA).

 

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare