A causa dell’emergenza coronavirus sono state annullate le gare di coppa del mondo di sci femminile previste nel fine settimana a Aare in Svezia. Per effetto di questa decisione Federica Brignone conquista la coppa del mondo.
Dopo aver annullato le gare in programma a Cortina la coppa del mondo femminile si era spostata in Svezia per le ultime decisive gare. Un caso di coronavirus tra le persone coinvolte nelle gare (un addetto alle piste) ha indotto il comitato organizzatore delle tre giorni in terra svedese ad annullare lo slalom parallelo, il gigante e lo slalom speciale.
Brignone, milanese di nascita ma valdostana d’adozione, chiude così con 1378 punti totali, più 153 sull’americana Shiffrin (che sarebbe tornata  dopo una lunga assenza) e più 189 sulla Vlhova che avrebbe potuto insidiare l’azzurra.
Federica Brignone è la prima italiana di sempre a riuscire nell’impresa mentre in campo maschile lo sci azzurro vanta quattro affermazioni con Gustav Thoeni e una a testa per Piero Gros e Alberto Tomba.
Federica Brignone che nel corso dell’anno ha totalizzato undici podi e ben cinque vittorie di tappa nella combinata di Crans Montana, nel supergigante di Sochi, nel gigante di Sestriere, nella combinata di Altenmarkt e nel gigante di Courchevel, ha realizzato il record di punti per un’italiana con 1378 punti, aggiungendo allo storico successo i trionfi nelle classifiche di gigante e combinata alpina, oltre al secondo posto in supergigante e al terzo in discesa.
L’Italia si aggiudica anche la classifica a punti femminile con 4069 davanti ad Austria e Svizzera.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!