Sci / Snowboard

Sci / Brignone stringe i denti: “Ho dolore ma domani voglio esserci”

Sci/Coppa del Mondo: squadra azzurra a Solden, nel weekend il debutto
Federica Brignone Photo by Marco Trovati Pentaphoto/

Federica Brignone non si arrende e sarò al via del gigante femminile di Maribor, sesta prova stagionale di Coppa del mondo femminile di specialita’. La ventinovenne valdostana, che nella caduta di domenica scorsa durante la discesa di Garmisch si era procurata una lieve distorsione al ginocchio sinistro con edema, ha preso parte alla sciata in pista insieme alle compagne e ha deciso di presentarsi al via della gara in programma domani (prima manche alle ore 10.00, seconda manche alle ore 13.00 con diretta TV su Raisport ed Eurosport).
Ci provo – spiega -, il dolore non è scomparso ma sono qui perché in questi tre giorni sono migliorata abbastanza. Ho fatto un ottimo lavoro a Biella con il fisioterapista della squadra (Federico Bristot, ndr), un passo avanti è stato fatto, per la sottoscritta il gigante di Maribor è importante, se sono qui è perché partirò al 100%. La pista muove tantissimo nella parte alta, la parte finale è abbastanza ghiacciata, il pendio non è eccessivo ma è una gara divertente, organizzata sempre molto bene, il fatto che non sarà molto difficile dal punto di vista per una volta mi potrebbe favorire, visto che correrò in queste condizioni”.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare