Lara Gut-Behrami torna alla vittoria nel SuperG di St. Anton. Gut, alla 27esima vittoria in carriera, chiude con il tempo di 1’17″82, solo 16 centesimi meglio di Marta Bassino, davvero strepitosa.
L’alpina di Borgo San Dalmazzo, in provincia di Cuneo, è riuscita ad attraversare i giochi di luci e ombre che rendevano davvero complicata la pista austriaca nel migliore dei modi e a conquistare il podio numero 14 della sua carriera, il terzo stagionale dopo le vittorie di Soelden e Courchevel in gigante.
Bassino finisce davanti alla svizzera Corinne Suter.
“Sono molto contenta della mia prova – ha detto Marta Bassino -. In realtà non me l’aspettavo perché ho fatto un errore prima dello schuss dell’Ice Fall. Poi quando sono arrivata al traguardo e ho visto che ero solo 16 secondi dietro alla Gut ho gioito. Era un tracciato insidioso e bisognava saper fare le curve perché anche l’ultimo pezzo era un gigantone”.
Buon quinto posto per Federica Brignone, staccata di 72 centesimi dalla vetta, ma autrice di una gara non perfetta ma sufficientemente veloce. nell top 15 c’è anche Elena Curtoni, a 1″85 dalla Gut, pur essendo partita con il pettorale numero 1.
Era invece uscita Sofia Goggia, mentre da registrare una brutta caduta per Francesca Marsaglia, che ha rimediato fortunatamente solo una botta alla tibia sinistra e un dolore all’anca. Fuori anche Laura Pirovano, per un errore di traettoria.

Ordine d’arrivo SG femminile St. Anton:
1. Lara Gut-Behrami SUI 1’17″82
2. Marta Bassino ITA +0″16
3. Corinne Suter SUI +0″20
4. Tamara Tippler AUT +0″45
5. Federica Brignone ITA +0″72
6. Ester ledecka CZE +1″33
7. Michelle Gisin SUI +1″48
8. Wendy Holdener SUI +1″67
8. Stephanie Venier AUT +1″67
10. Ragnhild Mowincek NOR +1″68
11. Elena Curtoni ITA +1″85

Sofia Goggia ITA DNF
Francesca Marsaglia ITA DSQ
Laura Pirovano ITA DNF