Sci / Snowboard Sport

Sci/Mikaela Shiffrin trionfa in Super G. Brignone dodicesima

Mikaela Shiffrin
twitter.com/MikaelaShiffrin

A Lake Louise trionfa Mikaela Shiffrin che si aggiudica il titolo di campionessa nel SuperG di sci. Dopo il successo a Killington nello slalom, la statunitense chiude al primo posto la gara disputatasi sulla Men’s Olympic. Una vittoria che mancava alla Shriffin su una delle piste “di casa” dove la sciatrice non era ancora riuscita ad aggiudicarsi il primato. Completano il podio la norvegese Ragnhild Mowinckel e la tedesca Viktoria Rebensburg. Per trovare la prima azzurra in graduatoria bisogna scorrere fino alla posizione numero 12 con Federica Brignone – prima delle italiane – e Elena Curtoni 13esima e al rientro dall’infortunio. Nelle prime 30 anche Nadia Fanchini, Nicol Delago e Francesca Marsaglia.

Vittoria numero 46 per lei che adesso raggiunge Renathe Goetschl e diventa la quarta sciatrice plurivincitrice della storia. Una speciale classifica guidata dalla connazionale Lindsey Vonn con 82 successi seguita da Annemarie Proll e Vreni Schneider rispettivamente a 62 e 55 trionfi. Raggiungere la Vonn e strapparle il primato sarà davvero impresa ardua visto che la campionessa americana ha qualche dubbio sul suo ritiro proprio per aver mancato – causa infortunio – proprio l’appuntamento di Lake Louise.

Mikaela Shriffin continua a guidare la classifica generale con 489 punti. La prima delle italiane è – al momento – ai piedi del podio con il quarto posto della Brignone.

SuperG, Lake Louise – Ordine d’arrivo (Top 10)

1. Mikaela Shiffrin (Usa) 1’19″41 

2. Ragnhild Mowinckel (Nor) +0″77

3. Viktoria Rebensburg (Ger) +0″83

4. Ramona Siebenhofer A(ut) +0″84

5. Valerie Grenier (Can) +0″88

6. Romane Miradoli (Fra) +0″90

6. Anna Veith (Aut) +0″90

8. Lara Gut-Behrami (Svi) +0″98

9. Stephanie Venier (Aut) +1″00

10. Ilka Stuhec (Slo) +1″07

 

Informazioni sull'autore

Diletta Barilla

Diletta Barilla

Da sempre appassionata di sport seguo prevalentemente il calcio, anche nella sua versione più “grezza” il soccer della lega americana. Sarà forse per la data di nascita, il 4 luglio, ma ho un debole per gli atleti a stelle e strisce e tutto lo sport made in USA. La racchetta da tennis sempre a portata di mano, il pallone come mantra

Commenta

Clicca qui per commentare