Straordinaria Mikaela Shiffrin. L’atleta americana vince per la 69esima volta in carriera nello slalom di Jasna, davanti alla padrona di casa Petra Vlhova, che si deve accontentare della seconda piazza con 34 centesimi di ritardo. Terzo posto per l’elvetica Wendy Holdener a 52 centesimi di svantaggio.
Vlhova guida ancora la classifica di specialità con 480 punti, ma la Shiffrin si avvicina e sale a 435, sorpassando la Liensberger che rimane a 410, con il quarto posto di oggi.
Ottima gara per Martina Peterlini, 23enne poliziotta di Rovereto, che con il quinto tempo nella seconda manche riesce a recuperare ben quindici posizioni e a concludere al settimo posto, che rappresenta il suo miglior risultato in carriera. Federica Brignone chiude al quattordicesimo posto, mentre è sedicesima Irene Curtoni.

In classifica generale la miglior azzurra è sempre Irene Curtoni, 13/a con 93 punti, ma entra nelle top 25 la Peterlini, ora 22/a con 54 punti e in recupero di 11 posizioni.
“Sapevo che eravamo tutte attaccate e avrei potuto recuperare tante posizioni se avessi fatto una buona manche. L’ho fatta, era trNacciata dal mio allenatore e lo ringrazio perché sono riuscita ad interpretarla al meglio. Non pensavo di recuperare così tante posizioni. Come tempo di gara non sono proprio fra le migliori perché davanti ci sono atlete che hanno ancora qualcosa in più. Noi stiamo lavorando per cercare di avvicinarci. Mi dispiace per Lara Della Mea e Marta Rossetti, che sono infortunate, perché siamo un team giovane che sta crescendo insieme e credo che avrebbero potuto dimostrarlo. Quest’anno mi mancano tanti giorni di allenamento perché ho avuto problemi alla schiena. Adesso cercherò di fare bene entrambe le manche. Ora non farò tanti calcoli, cercherò di sciare bene come ho fatto oggi nella seconda manche e andrà tutto bene”.
Tutti i giochi sono aperti per la conquista della coppa di specialità perché mancano ancora i due slalom di Are del prossimo week-end e poi quello delle Finali di Lenzerheide. Con 300 punti in palio sarà battaglia fino all’ultimo palo.
Domani andrà in scena il gigante, dove Marta Bassino ha possibilità di chiudere i conti per la conquista della Coppa di specialità con una gara d’anticipo.

Ordine d’arrivo SL femminile Jasna:

1. Mikaela Shiffrin USA 1’44″28
2. Petra Vlhova SVK +0″34
3. Wendy Holdener SUI +0″52
4. Katharina Liensberger AUT +1″42
5. Michelle Gisin SUI +2″24
6. Ana Bucik SLO +3″07
7. Martina Peterlini ITA +3″32
8. Martina Dubovska CZE +3″54
9. Andreja Slokar SLO +3″55
10. Laurence St. Germain CAN +3″59

14. Federica Brignone ITA +4″07
16. Irene Curtoni ITA +4″21