Sabato in campo tutta la serie A femminile in vista dell’8ª giornata di campionato. Attenzione agli orari perché, a causa dello stage della Nazionale, alcune partite si giocheranno prima delle 14.30. Inoltre la FIGC, in memoria della Chapecoense, ha disposto un minuto di raccoglimento su tutti i campi di A e B.

Brescia-Como 2000 ore 12
Bertolini recupera Mele, mentre è in dubbio la presenza di capitan Valentina Cernoia che ha accusato un problema fisico al termine della partita contro il Tavagnacco. Il Como, dopo la vittoria contro il Cuneo, proverà a dare continuità mentre le Leonesse sono chiamate alla conferma dopo la vittoria nel recupero contro il Tavagnacco.

Chieti-San Bernardo Luserna, ore 14.30
Sarà già una sfida salvezza tra due squadre che hanno rispettivamente 4 punti, il Chieti, e 3, il San Bernardo Luserna. Ad entrambe serve fare un balzo in avanti per togliersi dalle sabbie mobili della zona a rischio.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI “Sarà fondamentale conquistare i tre punti – ha spiegato la giocatrice del Chieti Anna Innerhuber in conferenza stampa – soprattutto perché è uno scontro diretto in chiave salvezza. Non è bello venire da una sconfitta, ma ci siamo allenate bene e stiamo facendo di tutto per dimostrare ai nostri tifosi che abbiamo reagito subito e che siamo una squadra che merita la Serie A. Loro ci stanno seguendo con grande affetto: certamente è meglio che ci vedano vincere e festeggiare dopo la partita che non dopo una sconfitta. Il nostro pubblico ci ha sempre comunque sostenuto: i tifosi del Chieti sono meravigliosi: ad esempio anche contro la Fiorentina, partita che abbiamo perso con un punteggio pesante, ci hanno incitato dal primo all’ultimo minuto. Il Luserna è una buona squadra, dobbiamo essere concentrate dal primo minuto e non sbagliare nulla, stare cioè attentissime in campo. Bisognerà mantenere anche la giusta tattica per tutto il match: se dovessimo prendere un gol non dovremo scoraggiarci, ma rimanere come ci chiede di schierarci il mister. Io credo nei tre punti”.

Cuneo-Jesina, ore 14.30
Altra sfida salvezza, ma partita buona anche per scacciare l’arrabbiatura almeno per una delle due compagini. La Jesina arriva dopo l’esonero di mister Giugliano, al suo posto è arrivato Giovanni Trillini che proverà a dare la scossa all’ambiente. Qualcosa in più serve anche al Cuneo che sabato si è fatto rimontare in maniera maldestra sul campo del Como 2000. La società non ha gradito la prestazione e l’atteggiamento delle ragazze che in settimana hanno ricevuto una bella tirata d’orecchi.

Mozzanica-AGSM Verona, ore 13
E’ questo il big match in programma nell’ottava giornata di campionato. L’AGSM Verona arriva da una striscia importante di vittorie ed è ormai a ridosso della Fiorentina, il Mozzanica invece è un po’ più indietro e per rientrare nella corsa allo scudetto ha un solo risultato a disposizione.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così Aurora Galli dell’AGSM Verona: “Per la squadra è una gara importante, perché loro sono competitive e hanno giocatrici di valore. Per me è la gara dell’ex, voglio far bene. Nazionale? E’ un onore andare in Brasile”.

Res Roma-Tavagnacco, ore 14.30
Le due sorprese del campionato hanno un solo punto di distanza in classifica. Davanti c’è la Res Roma di Fabio Melillo, a ruota segue il Tavagnacco che arriva dalla gara di mercoledì giocata contro il Brescia dove però non è riuscito a brillare.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così il tecnico del Tavagnacco, Amedeo Cassia: “Sarà certamente una bella partita. La Res Roma è una squadra che sta facendo bene in Campionato. Andremo ad affrontarla con grande attenzione, cercando di portare a casa almeno un pareggio. Daremo battaglia. Ho chiesto alle ragazze di scendere in campo con la massima concentrazione e di non farsi influenzare da quello che a Roma è il 12esimo uomo in campo, il pubblico. Sappiamo che sarà una partita tirata ma non partiamo battute”.

San Zaccaria-Fiorentina Women’s, ore 11.30
Alla Viola, dopo la splendida gara giocata contro il Brescia, serve una riconferma anche contro una piccola realtà come quella del San Zaccaria. Sono 15 i punti che distanziano le due formazioni ma ancora una volta a parlare sarà il campo.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così Greta Adami a ViolaChannel:Anche contro il San Zaccaria vogliamo i tre punti, è l’ultima partita dell’anno e vogliamo vincere per passare le vacanze nella maniera più tranquilla e felice”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!