C’è ancora tutto un girone di ritorno da giocare e inizia domani con fischio d’inizio alle 14.30. La Fiorentina vuole continuare a volare, il Brescia e le altre ad inseguire. Interessante anche la lotta nelle zona retrocessione che coinvolge almeno sei squadre.

Chieti-Brescia
Il Chieti arriva dal turno infrasettimanale deve è riuscito a strappare 3 punti importanti alla Jesina. La formazione di mister Di Camillo dovrà essere brava a dosonare le energie contro un Brescia che all’andata l’aveva fatta da padrone e non vuole perdere ulteriore terreno nei cronfronti della Fiorentina. Da registrare l’infortunio di Raissa Cocchini tra le fila neroverdì, l’attaccante ha riportato la lesione del menisco e la rottura del legamento crociato anteriore.

Fiorentina Women’s-Como 2000
Record dopo record, in questa stagione la Viola conosce solo la parola vittoria. Davanti si trova il Como 2000 che, a quota 9 punti, cerca l’impresa.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così mister Antonio Cintotta della Fiorentina: “Sarà una gara diversa perchè il Como col nuovo tecnico ha trovato una nuova verve e ha conquistato nove punti. Inoltre, ha dimostrato di avere trovato la propria zona di confort contro i grandi brand. Infatti, nella gare contro Brescia, Verona e Tavagnacco ha fatto grandi cose. Può essere un’arma mentale che deve debellare una certa lassità mentale. Dobbiamo fare in modo che le ragazze curino ogni dettaglio degli allenamenti per fare in modo che non ci sia la sensazione che la pancia sia piena. Piuttosto, dobbiamo guardare avanti e raggiungere il prima possibile un obiettivo che vediamo ma che è ancora lontano”.

San Zaccaria-Cuneo
Il Cuneo ha esattamente il doppio dei punti del San Zaccaria, sei contro sedici ma la corsa salvezza può dirsi ancora aperta anche per le ragazze del presidente Macori. Questa però potrebbe essere una chiamata importante…

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – La centrocampista Giorgia Filippi del San Zaccaria spiega: “Non stiamo vivendo una situazione semplice, ma dobbiamo assolutamente ripartire dagli elementi positivi che abbiamo visto fino a questo punto della stagione e soprattutto smettere di commettere errori. Ottenere un risultato positivo potrebbe darci una grossa mano per dare una svolta alla stagione e darci quella fiducia necessaria quando le cose vanno male nonostante il tuo impegno sia costantemente al massimo”.

AGSM Verona-Jesina
Dopo la sconfitta contro la Res Roma, il Verona ha voglia di riprendere la marcia ma dovrà fare a meno di una pedina importante come Martina Piemonte. Rientra invece dalla squalifica Federica Di Criscio, recupero chiave per l’equilibrio della difesa. La Jesina arriva dal turno infrasettimanale col Chieti, perso 1 a 0. 

San Bernardo Luserna-Tavagnacco
Probabilmente a Luserna ci si aspettava qualche punto in più in classifica, così come il passaggio del turno in Coppa Italia contro la Novese. Così non è stato e mister Zorzi deve suonare la carica alla sua squadra. Il Tavagnacco ritrova invece bomber Lana Clelland dopo le gare in Nazionale.

Mozzanica-Res Roma
Due squadre divise da soli due punti che in campo mettono tanta qualità. Il Mozzanica arriva dalla sconfitta nel derby contro il Brescia, dove però non ha demeritato, la Res invece ha battuto l’AGSM Verona e arriva a Bergamo consapevole dei suoi mezzi.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Il presidente del Mozzanica, Ilaria Sarsilli, ai nostri microfoni: “Sabato sarà l’ennesima “battaglia”. Ogni sabato per noi è una partita importante sia che giochi con il Brescia o con l’ultima in classifica. La Roma sta vivendo un ottimo momento e sicuramente verrà a Mozzanica per conquistare i tre punti. Da parte nostra c’è la volontà di portar a casa il risultato per poter accorciare ulteriormente la classifica”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!