Dopo due settimane di stop a causa delle Nazionali, ritorna in campo tutta la serie A al gran completo. Due i big match che terranno gli appassionati col fiato sospeso: Fiorentina-AGSM Verona e Res Roma-Brescia.

Como 2000-San Bernardo Luserna
Di certo c’è che almeno una delle due squadre riuscirà a togliersi dalle sabbie mobili dell’ultimo posto in classifica, cancellando quello 0 che ha portato le comasche a cambiare la guida tecnica dopo sole due giornate di campionato. A Pontelambro potrebbe già essere uno scontro salvezza, coi punti di questa gara che più di altre potrebbero essere decisivi.

Cuneo-Chieti
Entrambe a quota 3 punti in classifica, le due neopromosse si sfidano in casa del Cuneo. Dopo la batosta subita dal Brescia, il Chieti ha rialzato la testa vincendo contro il Como 2000 mentre il Cuneo, vincente all’esordio con il San Zaccaria, arriva dalla sconfitta di Mozzanica.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così mister Gianluca Petruzzelli del Cuneo ai nostri microfoni: “Ci aspettiamo sfida difficile, loro sono una squadra neopromossa ma abbiamo visto che hanno fatto un buon mercato con giocatrici di valore come Riboldi, Motta e Tona”.

Queste le parole del difensore centrale del Cuneo, Eleonora Piacezzi: “Sabato affronteremo il Chieti, che è una neopromossa come noi. Non è da sottovalutare, ma neanche da temere. Il mister sta preparando al meglio questa partita sfruttando le nostre caratteristiche. Sono gare alla nostra portata, dove possiamo dimostrare che possiamo anche noi puntare in alto”.

Queste invece le parole di mister Lello Di Camillo del Chieti in conferenza stampa: “Sono fiducioso, hanno lavorato al meglio, bisogna andare a Cuneo con la mentalità vincente altrimenti si esce sconfitti prima di partire. Ci sarà qualche cambiamento rispetto alla partita contro il Como: molto dipenderà da qualche acciacco che abbiamo nella rosa, non sono infortuni gravi però magari si può approfittare per fare qualche cambiamento in base alla situazione fisica delle ragazze“.

Jesina-Mozzanica
Non un debutto facile per lo Jesina che nelle prime tre giornate ha incontrato AGSM Verona, Fiorentina e ora ospita le bergamasche del Mozzanica. Le Leoncelle, ancora a quota 0, fin qui hanno combattuto con le unghie e con i denti, un po’ sotto le aspettative invece l’avvio del Mozzanica che ha perso contro la Res e ha faticato più del previsto contro il Cuneo.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così mister Domenico Giugliano della Jesina: “Domenico Giugliano, tecnico della Jesina CF, ha messo nel mirino al canale ufficiale del club il prossimo impegno di sabato contro il Mozzanica, dopo la pausa per le Nazionali: “Sono state due settimane produttive, dal punto di vista tecnico e tattico. Siamo pronti per il Mozzanica. Loro sono arrivate quarte nella scorsa stagione, sono un’ottima squadra. Oltre a Polli e Porcarelli, che sono in Nazionale, abbiamo anche Veronica Becci infortunata, almeno per quanto riguarda la squadra titolare”.

Fiorentina Women’s-AGSM Verona
Uno dei big match di questa terza giornata si giocherà allo stadio Buzzi di Firenze. Di fronte si troveranno la Fiorentina, rinnovata rispetto allo scorso anno e con tanta voglia di lottare per i primi posti, e l’AGSM Verona che arriva dalla delusione in Women’s Champions League. Un banca di prova importante per entrambe le compagini che sarà trasmesso in diretta tv su Top Calcio 24.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Queste le parole di Manuela Giugliano dell’AGSM Verona: “La squadra viola sicuramente è molto forte, ha un organico davvero competitivo e può dire la sua per i primi posti della classifica. Noi però andremo per fare risultato, dalle recenti partite abbiamo appreso come giocare questi tipi di gare, siamo cariche e cercheremo di limare gli errori commessi nelle partite precedenti. Bartoli? Non l’ho ancora sentita, ci conosciamo dai tempi del Mozzanica ed è un’ottima calciatrice. In campo daremo il massimo per ottenere il massimo e vorrei tanto darle un dispiacere nei prossimi novanta minuti”.

Queste invece di una delle ex della gara, il portiere Viola Stephanie Ohrstrom: “Finalmente arriva una partita importante – ha spiego l’ex AGSM ai microfoni di Viola Channel – loro sono una squadra di alto livello. Sono una squadra totalmente nuova, noi stiamo preparando la partita e cerchiamo di mettere il meglio in campo. In questo periodo loro hanno avuto due partite importanti mentre noi siamo state ferme, può essere un vantaggio per noi”.

Queste invece le parole di Sauro Fattori, tecnico della Fiorentina Women’s insieme ad Antonio Cincotta: “Queste sono sfide da Champions. La stiamo preparando nel modo migliore possibile e poi toccherà alle ragazze. Non ci sono dubbi che vogliamo vendicarci, anche se è un altro campionato. Per noi e per loro è una partita davvero importante. Tour de force? Sicuramente, quest’anno tutte le partite saranno fondamentali. Il Verona fa più eco, ma noi non dobbiamo fallire nessun appuntamento. Le ragazze sono tutte a disposizione e lo staff sanitario ha lavorato bene. Dai tifosi mi aspetto una grande cornice di pubblico, abbiamo un obiettivo importante e c’è bisogno anche di loro, anche per le ragazze che sono arrivate da poco”.

Tavagnacco-San Zaccaria
Tra tutte le squadre di A, il Tavagnacco è la squadra che ha fatto la sosta più lunga di tutte per via dello spostamento della gara contro l’AGSM Verona impegnato in Women’s Champions League. Vantaggio o svantaggio? Il San Zaccaria, a quota 0 punti in classifica, arriva invece dalla sconfitta contro il Brescia nel recupero dello scorso fine settimana.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così mister Amadeo Cassia del Tavagnacco: “La squadra sta bene, ci siamo allenati tutta la settimana con l’intensità giusta. Non vediamo l’ora di tornare in campo per ripartire da dove ci siamo interrotti, quasi un mese fa. Sarà una partita molto difficile in quanto il San Zaccaria è una squadra ostica. Dovremo essere brave a scardinare la loro difesa”.

Queste invece le parole della giovane Sofia Del Stabile, protagonista nelle scorse settimane con la maglia della Nazionale Under 19: “Siamo un bel gruppo, dobbiamo e vogliamo migliorare sempre di più per fare bene in campionato. Il nostro obiettivo è arrivare nelle prime quattro posizioni”.

Res Roma-Brescia
Chiudiamo con l’altro big match di giornata. La Res Roma, autentica sorpresa di questo inizio di campionato, affronta il Brescia in uno scontro di vertice dove entrambe le compagini si trovano a quota 6 punti in classifica. Tra le due a stare meglio sembra essere la Roma, col Brescia che dovrà fare a meno dell’infortunata Rosucci e avrà Mele e Cernoia non al 100%.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così il presidente del Brescia Giuseppe Cesari ai nostri microfoni: “Sono tutte grandi partite perché negli anni scorsi abbiamo dimostrato di poter perdere con l’ultima classifica, tutte le squadre del campionato possono dire la loro. La Res Roma è sempre stata una squadra difficile da battere, nonostante sia giovane. Hanno un allenatore bravo, credo uno dei più bravi in A. Ha giocatrici giovani ma di livello, noi dobbiamo essere brave a prendere la gara nel modo giusto giusto per riuscire a portare a casa i 3 punti”.

Queste invece le parole del presidente della Res Roma, Nicola Franco: “La classifica dice che è un big match ma sappiamo bene quali sono i nostri obiettivi e cerchiamo di rimanere con i piedi saldi per terra. Affrontiamo la squadra più forte d’Italia e daremo il massimo per onorare la nostra maglia ed il nostro pubblico”.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!