Sabato alle 14.30 in campo tutta la serie A femminile in vista della 7ª giornata di campionato. Previste manifestazioni a favore della giornata contro la violenza sulle donne, in particolare le ragazze scenderanno in campo con un nastro rosso intorno al polso, simbolo del sangue ingiustamente versato da molte vittime del femminicidio.

AGSM Verona-San Zaccaria
Il Verona per quella che sarebbe la quinta gara con vittoria, il San Zaccaria per dar seguito ai punti conquistati negli scontri diretti con Como 2000 e Jesina.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – “Sarà molto emozionante per me giocare questa partita, spero di poter dare il mio contributo e segnare anche in quella occasione” queste le parole di Martina Piemonte dell’AGSM Verona, ex della gara.

Como 2000-Cuneo
Scontro tra neopromosse a Pontelambro. Le comasche ospitano il Cuneo che arriva dalla sconfitta di misura contro la Res Roma.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Queste le parole di Simona Sodini del Cuneo: “Ci saranno due squadre che avranno fame di punti e sarà una partita difficile per entrambe. Noi dobbiamo impostare il nostro gioco senza farci condizionare da nessun fattore.  In questa partita servono assolutamente i punti. Como assieme alle prossime due che giocheremo più avanti sono punti fondamentali assolutamente da conquistare in chiave salvezza . Ma ora pensiamo a Como in quanto è fondamentale concentrarci partita dopo partita. Stavolta credo che di debba concentrarsi più sul nostro gioco che studiare l’avversario. Noi siamo forti e siamo una grande squadra ma ad oggi questo si è visto solo a sprazzi”.

Jesina-Res Roma
Le Leoncelle sono ancora ferme a quota 0 punti e nella scorsa giornata hanno perso un’occasione importante perdendo contro il San Zaccaria. La Res Roma arriva con un bel quarto posto in classifica e la volontà di mettere punti in cascina per salvarsi il prima possibile.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Queste le parole del tecnico della Res Roma Fabio Melillo: “Gara da interpretare sulla falsariga di quelle sostenute finora, con voglia di lottare su ogni pallone e organizzazione tattica. Abbiamo qualche problema in alcune giocatrici, ma le ragazze sono tutte pronte ora ad affrontare questa categoria; è una delle partite più importanti della stagione per tantissimi motivi: loro vengono da un campionato di B vinto benissimo ed hanno tante giovani di qualità, Polli e Monterubbiano su tutte, e non sarà per niente facile vincere li”.

Fiorentina Women’s-Brescia
E’ lo scontro della giornata, tutti gli occhi saranno puntati su Firenze per capire chi tra la Viola e il Brescia si prenderà i tre punti del big match.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così mister Milena Bertolini del Brescia: “Già le partite della scorsa stagione contro la formazione viola erano state tirate e spettacolari, noi al ritorno sul loro campo giocammo una grande partita, ma durante il mercato estivo loro si sono rinforzate molto e quella di sabato sarà una partita molto difficile. Siamo consapevoli di ciò che ci aspetta, ma abbiamo lavorato bene, sappiamo cosa dobbiamo fare. La ricetta è sempre la stessa: giocare da Brescia, come sappiamo, tornare ad esprimerci sui nostri livelli”.

Queste invece le parole di Sara Gama: “Davanti a noi abbiamo da affrontare una gara importante, contro la capolista del campionato che è, dai media, la maggior accreditata alla vittoria finale”.

Da Firenze la ex Elena Linari: “E’ il giusto momento per arrivare a questa sfida perché veniamo da partite importanti. Loro arrivano dalla sconfitta in Women’s Champions League ma fisicamente stanno bene. Sarà importante per noi per capire a che punto siamo rispetto al lavoro svolto da agosto a questo momento.

Tavagnacco-Chieti
Il Tavagnacco arriva da una settimana di pausa, visto lo spostamento della gara contro il Brescia al 30 novembre mentre il Chiete deve rifarsi dalla sconfitta contro l’AGSM Verona.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così il tecnico del Tavagnacco Amedeo Cassia: “Eravamo in un buon momento e fermarsi non fa mai bene. Sicuramente è uno svantaggio dover ripartire dopo una settimana senza giocare”.

San Bernardo Luserna-Mozzanica
Sei gol presi e sei gol fatti, il Luserna arriva dalla sconfitta contro la Fiorentina Women’s dove ha perso 6 a 1 mentre le bergamasche allenate da Elio Garavaglia hanno passato lo scorso settimana battendo in scioltezza il Como 2000. Per la salvezza il Luserna, per non perdere il treno delle grandi il Mozzanica.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Così il tecnico del Mozzanica, Elio Garavaglia: “Sulla carta può sembrare una gara alla nostra portata, ma i conti con le avversarie si fanno sempre sul campo e io mi aspetto dalle ragazze una prestazione da squadra matura, che affronta ogni partita come se fosse quella più importante della stagione. Dobbiamo giocare con la massima concentrazione poiché il Luserna ha bisogno di punti e sul suo campo farà di tutto per ottenerne sabato”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!