Sul tetto del mondo. In alto, dove arrivare è sempre un’impresa. La trentatreenne friulana Mara Navarra ha trionfato nella prova di spada femminile dei Campionati del mondo di scherma di luglio in Cina battendo in finale la romena Ana Maria Popescu con il punteggio di 13-9.

Mara Navarria, che già occupava la prima posizione nel ranking, con quella vittoria ha conquistato anche la Coppa del Mondo di spada, confermandosi dunque regina incontrastata della specialità. La giornata di Mara Navarria era cominciata alla grande, superando facilmente per 15-9 l’ungherese Anna Kun, proseguendo poi col successo 15-11 sulla francese Auriane Mallo, per poi fermare la statunitense Katharine Holmes col punteggio di 15-9. Ai quarti di finale l’azzurra ha battuto 15-9 l’estone Katrina Lehisla, campionessa europea in carica, quindi in semifinale la svizzera Luara Staehli con il punteggio di 15-8.

Quella dell’atleta friulana, che gareggia per l’Esercito, è la quarta medaglia d’oro di sempre per i colori azzurri nell’individuale di questa disciplina. Prima di lei avevano festeggiato il successo Laura Chiesa nel 1994 e Rossella Fiamingo due volte, nel 2014 e 2015.

La ragazza friulana che segue tecniche di respirazione mutuate dal nuoto sincronizzato, arrivata alla rassegna iridata come numero 1 del ranking, questa volta ha mantenuto le promesse della vigilia: altre volte non era capitato. Ma lei non ci sta ad essere considerata una «medagliata per caso»: «Ho vinto la prima gara nel 2011, poi mi sono ripetuta. Forse mi ha solo fatto difetto un po’ di continuità». Stavolta l’ha avuto: Mara è stata convincente in tutti gli assalti, anche se in quello dei sedicesimi contro la francese Mallo ha sofferto nella parte centrale ed è riuscita ad allungare solo nella seconda parte del match. “Questa medaglia non è solo mia. E’ di mio marito (Andrea Lo Coco, ndr) e di mio figlio Samuele, cosi come del mio maestro Roberto Cirillo e dello staff della Nazionale, la mia seconda famiglia. E’ di tutti coloro che lavorano con me. E’ un cammino lungo ed adesso voglio godermi questa emozione fortissima. E’ il miglior regalo di compleanno che potessi augurarmi”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!