Solo tre punti in classifica e ultimo posto in condivisione con la Jesina. Non è stata una prima parte di campionato facile per il San Bernardo Luserna che, nonostante qualche intervento importante sul mercato estivo tra cui gli arrivi di Pinna e Vivirito, non è riuscito a decollare. Abbiamo analizzato la situazione insieme a mister Tatiana Zorzi.

Fin qui per il Luserna il cammino è stato difficile, quali sono gli aspetti che cercherete di sistemare durante la sosta?
“Se guardiamo ai risultati, il girone d’andata è stato abbastanza difficile. Dal punto di vista delle prestazioni, abbiamo sbagliato 2 o 3 partite. Abbiamo avuto anche un po’ di sfortuna, ma c’è da dire che non ho mai avuto la squadra al completo. Cerchiamo di riassestarci dal punto di vista tecnico-tattico e mentale per ripartire più forti di prima nel nuovo anno. Abbiamo voglia e determinazione. Ho fiducia nella mia squadra, l’obiettivo salvezza resta possibile”.

Tornando con la mente all’ultima giornata, ovvero quella del derby. C’è un po’ di rammarico?
“Ce la siamo giocata ma siamo state anche sfortunate andando a colpire un legno. Abbiamo avuto diverse occasioni, tra queste anche un rigore non segnalato dell’arbitro. Il Cuneo sotto porta è stato spietato. Noi restiamo consapevoli di aver dato tutto”.

Sul mercato ci saranno interventi?
“Non ci sono state uscite perché siamo contenti delle ragazze che abbiamo. E’ arrivata però Alice Cama e abbiamo in prova un’altra centrocampista che è venuta ad allenarsi con noi in questi giorni. Vogliamo crescere giorno dopo giorno, la società ha grandi obiettivi tra questi anche quello di puntare molto sul settore giovanile”.

Qual è la sua speranza per il Luserna nel 2017?
“Spero di fare qualche punto in più e di dimostrare quello che vale questa squadra. Sono convinta che valga tanto e possa fare meglio nel 2017”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!