Sci / Snowboard

Sport invernali / Stagione fantastica grazie anche alle donne: Greggio, Brignone, Goggia, Lanthaler, Wierer e Vittozzi da applausi

Schermata 2018-12-16 alle 13.32.29.jpg
Lisa Vittozzi

Aspettando sci d’erba e skiroll, dove l’Italia avrà la possibilità di aumentare ulteriormente il proprio bottino si possono tirare le somme di una stagione fantastica per quanto riguarda gli sport invernali. Gli azzurri sono stati protagonisti assoluti nelle tredici discipline FISI: sci alpino, sci di fondo, salto con gli sci, combinata nordica, freestyle, snowboard, biathlon, bob, skeleton, slittino artificiale, slittino naturale, sci alpinismo e sci velocità.
L’ultimo atto c’è stato sabato 13 aprile con i sigilli finali di Simone Origone e Valentina Greggio nella Coppa del mondo di sci velocità: grazie ai loro successi chiudiamo con 147 podi, frutto di 58 vittorie, 53 secondi posti e 36 terzi posti, piazzandoci così al quarto posto dietro i colossi Norvegia e Germania, e appena alle spalle dell’Austria, con un atleta sul podio in ben nove discipline. Ma considerando anche le 31 medaglie mondiali, di cui 10 d’oro, 12 d’argento e 9 di bronzo, vinte in sette discipline diverse, superiamo anche l’Austria per numero di successi.
Emergono, in particolare, i risultati dello sci alpino, dove l’Italia è terza nel medagliere virtuale dietro Austria e Stati Uniti grazie ai 10 successi complessivi (7 di Paris, 2 di Brignone e uno di Goggia), e quelli del biathlon, dove solo la Norvegia ha ottenuto più vittorie della nostra squadra. Un trionfo assoluto, reso ancora più straordinario dalle cinque Coppe del mondo conquistate da Evelin Lanthaler (singolo femminile dello slittino naturale), Patrick Pigneter e Florian Clara (doppio di slittino naturale), Dorothea Wierer (biathlon), Robert Antonioli (sci alpinismo) e Simone Origone (sci velocità), senza dimenticare le coppe di specialità vinte da Dominik Paris (sci alpino, superG), Dorothea Wierer (biathlon, inseguimento), Lisa Vittozzi (biathlon, individuale) e Robert Antonioli (sci alpinismo, individuale).

Podi di Coppa del mondo

Tot
Norvegia 106 67 48 221
Germania 77 95 81 253
Austria 59 45 80 184
ITALIA 58 53 36 147
Russia 43 47 46 136
Usa 36 26 31 93
Svizzera 33 36 43 112
Francia 31 41 48 120
Svezia 24 30 32 86
Giappone 23 25 21 69
Canada 18 26 23 67
Slovacchia 11 9 9 29
Cina 10 11 9 30
Slovenia 9 5 13 27
Polonia 6 11 11 28
Finlandia 6 7 7 20
Spagna 6 7 3 16
Repubblica Ceca 6 6 4 16
Australia 5 5 3 13
Lettonia 2 10 12 24
Corea del Sud 2 3 4 9
Kazakhstan 2 1 4 7
Estonia 2 1 0 3
Ucraina 2 0 2 4
Bielorussia 1 1 1 3
Belgio 1 0 0 1
Nuova Zelanda 0 4 1 5
Liechtenstein 0 2 1 3
Gran Bretagna 0 1 2 3
Bulgaria 0 1 0 1

Podi Coppa del mondo sci alpino

Tot
Austria 21 15 15 51
Usa 17 2 2 21
ITALIA 10 7 5 22
Francia 6 8 9 23
Svizzera 5 13 19 37
Norvegia 5 10 9 24
Slovacchia 5 6 3 14
Germania 3 5 4 12
Slovenia 3 1 3 7
Svezia 0 2 5 7
Liechtenstein 0 2 1 3
Canada 0 1 0 1
Gran Bretagna 0 1 0 1
Nuova Zelanda 0 1 0 1

Podi sci di fondo (primi 5 posti)

Tot
Norvegia 39 21 20 80
Svezia 11 13 14 38
Russia 10 15 17 42
ITALIA 2 7 0 9
Finlandia 2 1 5 8

Podi salto con gli sci* (primi 5 posti)

Tot
Norvegia 15 11 5 31
Giappone 14 8 13 35
Germania 13 24 11 48
Austria 8 5 13 26
Polonia 6 9 11 26

*nessun podio per l’Italia

Podi combinata nordica* 

Tot
Norvegia 15 7 4 26
Austria 5 2 8 15
Germania 3 9 10 22
Finlandia 1 2 0 3
Giappone 0 4 2 6

*nessun podio per l’Italia

Podi freestyle (primi 5 posti)

Tot
Svizzera 16 7 12 35
Canada 15 14 12 41
Francia 11 10 12 33
Usa 8 7 12 27
Cina 7 7 8 22
ITALIA (18ª) 0 0 1 1

Podi snowboard (primi 5 posti)

Tot
Giappone 8 10 5 23
Usa 8 8 4 20
Austria 8 6 10 24
Germania 5 4 9 18
ITALIA 5 4 3 12

Podi sci velocità

Tot
ITALIA 6 6 3 15
Svezia 5 2 3 10
Austria 2 1 6 9
Francia 1 5 2 8

Podi biathlon (primi 5 posti)

Tot
Norvegia 28 15 5 48
ITALIA 8 7 6 21
Francia 7 10 15 32
Germania 6 14 13 33
Slovacchia 5 3 4 12

Podi bob* (primi 5 posti)

Tot
Germania 21 9 14 44
Usa 2 2 3 7
Canada 1 5 1 7
Lettonia 0 6 4 10
Russia 0 1 1 2

*nessun podio per l’Italia

Podi skeleton* (primi 5 posti)

Tot
Russia 8 4 3 15
Germania 3 4 4 11
Corea del Sud 2 3 3 8
Canada 2 2 1 5
Lettonia 1 2 2 5

*nessun podio per l’Italia

Podi slittino artificiale (primi 5 posti)

Tot
Germania 20 22 15 57
Russia 12 10 4 26
Austria 7 2 10 19
ITALIA 2 2 1 5
Lettonia 1 2 6 9

Podi slittino naturale

Tot
ITALIA 18 11 7 36
Austria 5 7 9 21
Russia 2 7 9 18

Podi sci alpinismo (primi 5 posti)

Tot
Svizzera 8 5 4 17
ITALIA 7 9 10 26
Francia 5 2 5 12
Spagna 4 6 3 13
Germania 2 1 0 3

Medagliere Mondiali

Oro Argento Bronzo Tot
Norvegia 20 11 9 40
Germania 19 13 11 43
ITALIA 10 12 9 31
Svizzera 8 3 10 21
Francia 7 6 9 22
Usa 7 3 10 20
Russia 4 11 8 23
Svezia 4 6 2 12
Austria 3 13 14 30
Canada 3 5 5 13
Slovacchia 2 2 1 5
Slovenia 1 3 0 4
Ucraina 1 2 1 4
Australia 1 2 0 3
Gran Bretagna 1 1 1 3
Spagna 1 1 1 3
Lettonia 1 1 0 2
Polonia 1 1 0 2
Bielorussia 1 0 0 1
Estonia 1 0 0 1
Kazakhstan 1 0 0 1
Nuova Zelanda 1 0 0 1
Repubblica Ceca 1 0 0 1
Cina 0 2 1 3
Giappone 0 1 4 5
Bulgaria 0 1 0 1
Corea del Sud 0 0 1 1
Finlandia 0 0 1 1

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare