Tre punti in classifica e una buona gara, nonostante la sconfitta, anche contro il Mozzanica. Il ritorno del Cuneo in serie A è stato buono ma mister Gianluca Petruzzelli ha voglia di vedere crescere la sua squadra soprattutto dal punto di vista della mentalità.

Mister, sabato giocherete contro il Chieti. Che sfida vi aspetta?
“Ci aspettiamo sfida difficile, loro sono una squadra neopromossa ma abbiamo visto che hanno fatto un buon mercato con giocatrici di valore come Riboldi, Motta e Tona”.

Dopo la gara contro il Mozzanica ha dichiarato che dovete lavorare sull’autostima, come si può cercare di aumentare la fiducia nelle singole giocatrici?
“Penso che questo sia più un lavoro che devono fare loro stesse. In queste settimane abbiamo cercato di lavorare non mettendo troppa pressione addosso alle calciatrici”.

Quanto è importante per voi il recupero di capitan Magnarini. Sarà arruolabile già della prossima gara?
Per noi è un recupero importantissimo. E’ una giocatrice che ci porta esperienza e centimetri. Non è in condizione per fare 90 minuti ma sicuramente può scendere in campo per uno spezzone di partita”.

Qual è il primo bilancio delle prime due gare di ritorno in serie A?
“Dal punto di vista tecnico la mia valutazione è sicuramente positiva, dobbiamo crescere dal punto di vista mentale. Lì penso serva un miglioramento. Diventa però difficile lavorare anche su questo perché la sosta non ci ha dato continuità, in ogni caso abbiamo cercato di lavorare al massimo. Siamo pronte”.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!